• Articolo Roma, 27 marzo 2018
  • Il Bürgenstock Resort Lake Lucerne premiato per l’ecosostenibilità

  • La EHMA ha premiato il manager dell’hotel svizzero per i suoi progetti di rispetto dell’ambiente emersi in occasione della gestione e della ristrutturazione del complesso, la cui elettricità è fornita dal riflusso dell’acqua del lago sottostante

Bürgenstock Resort Lake Lucerne

 

Bürgenstock Resort Lake Lucerne, eco-ricettività in chiave svizzera

(Rinnovabili.it) – La European Hotel Managers Association ha conferito a Robert Herr, general manager del Bürgenstock Resort Lake Lucerne, nel cuore della Svizzera tedesca, il premio “Sustainability Award by Diversey 2018”, che ogni anno mira a riconoscer gli sforzi che i direttori di albergo svolgono nel settore della sostenibilità ambientale. La consegna del premio è avvenuta a Marbella, in occasione del meeting annuale della EHMA di cui lo stesso Robert Herr fa parte.

Il vincitore è stabilito annualmente in base a un processo di valutazione condotto da una giuria composta da un socio EHMA, da un rappresentante di una organizzazione che si occupa di turismo responsabile e da un esperto Diversey, azienda partner dell’associazione che ha l’obiettivo di riconoscere e premiare un approccio eccezionale alla sostenibilità nel campo dell’ospitalità.

 

“Quest’anno tutte le candidature erano significative e meritevoli del premio” ha commentato il presidente EHMA Hans E. Koch. “I progetti hanno dimostrato innovazione, impegno nel sociale, sviluppo sostenibile e responsabilità ambientale. È chiaro che i dipendenti delle strutture sono impegnati a migliorare le vite dei residenti nelle loro comunità. La giuria ha avuto molta difficoltà nello scegliere un vincitore perché tutti i concorrenti erano assolutamente forti”.

 

Le motivazioni

Quello che ha permesso a Robert Herr di ottenere il riconoscimento è stato l’aver presentato un progetto che prevede il riuso dei materiali da costruzione durante la ristrutturazione, l’esteso utilizzo di acqua del lago e all’impiego di materiali locali. Quest’ultimo punto, in particolare, è stato premiato con particolare attenzione visto che questa “best practice” ha evitato l’equivalente di 18.000 camion di trasporto. In aggiunta, alto punteggio ho ottenuto l’energia idroelettrica certificata al 100% neutrale in termini di CO2 e il 100% del raffreddamento e l’80% del riscaldamento ottenuti dall’acqua del lago sottostante.

Altre menzioni positive sono state fatte per l’uso di un compattatore da parte di Ilio Rodoni, GM Hilton Molino Stucky Venezia per ridurre rifiuti solidi e scarti e per il progetto presentato da Carlo Suffredini, GM dell’Hotel Alfonso XIII di Siviglia, che prevede il riciclo delle saponette usate.

La giuria ha poi ritenuto nuova e innovativa l’iniziativa di Alessandro Cabella, GM Rome Cavalieri, Waldorf Astoria Hotels & Resorts, che è indirizzata a evitare lo spreco alimentare ed allo stesso tempo aiuta i carcerati a imparare un mestiere utilizzando gli scarti del pane per produrre birra.

Importante anche quanto messo in campo da Meliá Hotels, che fornisce formazione professionale a giovani in condizioni svantaggiate per aiutarli a trovare lavoro.

 

Il progetto di Robert Herr

Quanto messo in campo da Robert Herr per il tuo hotel di Lucerna è stato studiato nei minimi dettagli: il riflusso dell’acqua nel lago passa attraverso una turbina che produce elettricità in modo sostenibile, al punto che l’hotel è praticamente neutrale al 100% in termini di CO2. Ma non solo: il sistema copre il 100% dei bisogni di raffreddamento e l’80% di quelli di riscaldamento.

La ristrutturazione del resort ha preso in considerazione anche la riforestazione, la fauna selvatica, la rimozione di vecchie discariche, la conservazione e il riutilizzo delle pietre, il drenaggio dell’acqua e il sistema fognario. Il materiale di scavo del sito è stato inoltre utilizzato per il campo da golf e il campo pratica. Dodici edifici storici sono stati preservati rendendoli disponibili ai visitatori come testimonianza del patrimonio svizzero. E per finire, il resort ha addirittura il suo piccolo vigneto.

 

Un Commento

  1. massimo mengani
    Posted aprile 19, 2018 at 1:08 pm

    abbiamo avuto il piacere di soggiornare in questo splendido resort da caratteristiche architettoniche eccezionali. Peccato che non abbiamo avuto modo di conoscere il team di architetti che ha realizzato il progetto. Gradiremmo essere informati. Grazie e saluti

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *