• Articolo Roma, 15 dicembre 2017
  • Marriott punta alla sostenibilità degli hotel attraverso la tecnologia

  • App a comando vocale, servizi personalizzati e camere intelligenti: nel giro di 5 anni gli oltre 6.000 hotel del gruppo Marriott International avranno una tecnologia su misura per i clienti a tutto vantaggio della sostenibilità ambientale

marriott

 

 

(Rinnovabili.it) – Marriott International lancia la camera d’albergo IoT (Internet delle Cose) e punta a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità che si è prefissata, che prevedono – entro il 2025 – una riduzione del 15% del consumo di acqua nelle strutture di tutto il mondo, del 30% delle emissioni di CO2 e del 50% del cibo sprecato oltre a un utilizzo di almeno il 30% di energia rinnovabile.

E così, Marriott ha siglato un accordo con Samsung e Legrand per utilizzare la tecnologia in modo da migliorare l’esperienza dell’ospite in hotel e da creare camere più intelligenti ed efficienti e per costruzione e design. Questo programma – IoT Guestroom Lab – punta infine a ottimizzare tutte le operazioni che vengono fatte in albergo.

 

“I nostri ospiti desiderano personalizzare praticamente tutto nella loro vita, a iniziare dall’esperienza in hotel”, spiega Stephanie Linnartz, global chief commercial officer di Marriott International. “Per questo puntiamo sulla tecnologia mobile e voice-enabled per permettere ai nostri ospiti di prenotare la stanza più vicina alle proprie necessità”.

Come detto, della partita fa parte anche Samsung, che per bocca di James Stansberry, senior vice president and general manager di ARTIK IoT, Samsung Electronics ha commentato “In Samsung, vogliamo migliorare e rendere più facile la vita dei nostri clienti, quando sono a casa così come durante un viaggio. Insieme a Legrand e Marriott, possiamo offrire servizi in camera come un sistema di illuminazione intuitivo a comandi vocali”. Il sistema – che sarà esteso a tutti gli hotel dei 30 brand del gruppo nel giro di 5 anni – prevede anche che un cliente possa richiedere un’assistenza virtuale per avere una sveglia alle 6:30, per seguire una lezione di yoga attraverso uno specchio interattivo, per richiedere ulteriori servizi di pulizie o per personalizzare la temperatura della doccia. Il tutto attraverso il proprio profilo cliente con comando vocale o app.

 

Tali sistemi vogliono anche puntare a servizi sempre più personalizzati consentendo al personale, per esempio, di fornire servizi all’orario richiesto dal cliente.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *