• Articolo Berlino, 20 luglio 2012
  • L'eco-libreria è stata realizzata nel 2008

    Bookcrossing dai tronchi d’alberi

  • Nella foresta artificiale del quartiere berlinese Prenzlauer Berg si nascondono libri da condividere

(Rinnovabili.it) –  Se questa estate avete deciso di fare un giro a Berlino non potete perdervi l’originale foresta urbana spuntata per le vie di Prenzlauer Berg, uno dei quartieri più vitali della città. Passeggiando per le strade avrete infatti la possibilità di vedere Bücherwald (letteralmente foresta di libri), l’iniziativa  di Eco-bookcrossing lanciata dall’associazione BauFachFrau. Si tratta di una libreria, intagliata nei tronchi di alberi caduti dove chiunque è libero di lasciare i propri libri usati e prenderne in prestito altri. Primo bookcase pubblico a Berlino, l’istallazione può contenere fino a 100 volumi alla volta e fa parte di un programma di ricerca per una silvicoltura sostenibile, lanciato dal Ministero federale dell’Istruzione e della Ricerca tedesco. Bücherwald “contribuisce a uno sviluppo sostenibile dell’istruzione professionale e si occupa di dare valore alla catena foresta-legno-libro”, si legge sul sito dell’associazione. “È stato sviluppato e realizzato come un approccio interdisciplinare, nato dalla cooperazione di esperti di foreste, carpenteria, falegnameria, media design, stampa e libri”.

L’installazione, avvenuta nel 2006, sarebbe dovuta durare fino a giugno 2008, ma grazie al grande successo ottenuto ancora oggi la foresta di libri è ampiamente usata dai passanti di Prenzluer Berg. Un successo tale che ha consentito al progetto di guadagnarsi il premio ufficiale delle Nazioni Unite Decade 2008/2009, Education for Sustainable Development.