• Articolo Portland, 16 novembre 2012
  • In passato aveva prodotto risultati simili con qualche bicchiere d'aceto ed un frutteto di mele

    M’illumino d’Arancio

  • Armato solo della sua macchina fotografica, di qualche spicchio d’arancio e di chiodi zincati, Caleb Charland è riuscito ad accendere una lampada al LED per ben 14 ore

Se pensate che per produrre energia pulita fai-da-te sia assolutamente necessario possedere almeno una spolverata di competenze tecnologiche oppure, in alternativa, una cella fotovoltaica, vi sbagliate di grosso. A dimostrarcelo è il fotografo eco-friendly Caleb Charland, che armato di un semplice arancio, chiodi zincati e tanta pazienza, è riuscito ad accendere una lampada al LED.

Combinando l’acido citrico contenuto negli spicchi dell’arancio con i chiodi zincati e collegando l’intero circuito con semplici fili di rame, Charland è riuscito a produrre l’energia sufficiente ad alimentare una lampada al LED per 14 ore. Anche se la luce prodotta non sarà sufficiente per leggere un libro al buio, l’esperimento del fotografo può considerarsi pienamente riuscito.

Charland non è nuovo a questo tipo di sperimentazioni. Qualche mese fa era infatti riuscito ad accendere una lampada da tavole servendosi unicamente di un frutteto di mele, qualche bicchiere d’aceto ed altre varietà di frutta e verdura.