• Articolo Roma, 16 maggio 2019
    • Sviluppo territoriale sostenibile: 500 mln ai comuni italiani

    • Adottato il provvedimento direttoriale che assegna i contributi, stanziati dal Decreto Crescita, a progetti comunali dedicati ad efficienza, rinnovabili e mobilità sostenibile

    Sviluppo territoriale sostenibile

     

    Stanziati 500 milioni di euro per sviluppo territoriale sostenibile e risparmio energetico

    (Rinnovabili.it) – Via libera alle risorse stanziate per lo sviluppo territoriale sostenibile dei comuni italiani. Il MiSe ha fatto sapere ieri, tramite una breve nota stampa, di aver adottato il decreto direttoriale che concretizza una delle “Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi”. L’articolo 30 del Decreto Crescita – pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 30 aprile 2019 e in vigore dal 1° maggio di quest’anno – prevede, infatti, tra gli interventi per il rilancio degli investimenti privati anche dei contributi all’efficientamento  energetico e sviluppo territoriale sostenibile.

    Il governo ha stanziato complessivamente 500 milioni di euro a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione (FCS). Le risorse saranno assegnate sulla base di specifici criteri e l’importo varierà a seconda del numero di residenti: si andrà da un contributo di 50.000 euro per i Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti a un contributo di 250.000 euro per quelli con più di 250.000 abitanti.

     

    >>leggi anche Dall’Ecobonus all’economia circolare, le misure per il Decreto Crescita<<

     

    Gli incentivi, spiega il Ministero, sono destinati a opere di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile. Nel primo caso rientrano interventi quali il miglioramento dell’illuminazione pubblica, il risparmio energetico degli edifici pubblici, l’installazione di impianti di produzione di energia rinnovabile; nel secondo caso si apre a misure in campo della mobilità sostenibile, di adeguamento e messa in sicurezza di scuole ed edifici pubblici, e di abbattimento delle barriere architettoniche. I comuni sono già stati selezionati ma per beneficiare delle risorse dovranno avviare i progetti entro il 31 ottobre 2019, pena la decadenza del contributo. L’erogazione avviene, per il 50 per cento, previa richiesta da parte del Dicastero dello Sviluppo economico sulla base dell’attestazione dell’ente beneficiario dell’avvenuto inizio dell’esecuzione dei lavori.

     

    >>Leggi anche Comuni rinnovabili 2019, è tempo di prosumer ma le rinnovabili sono ferme<<

     

    “Le disposizioni operative e le modalità di controllo per l’attuazione della misura – aggiunge il MiSE – saranno disciplinate con successivi provvedimenti ministeriali”.

    Numero abitanti Enti Importo Totale
    > 250.000 12 250.000 3.000.000
    100.001 -250.000 33 210.000 6.930.000
    50.001-100.000 100 170.000 17.000.000
    20.001-50.000 379 130.000 49.270.000
    10.001-20.000 707 90.000 63.630.000
    5.001-10.000 1.183 70.000 82.810.000
    2.001-5.000 2.050 50.000 275.600.000
    < 2.000 3.462
    7.926 498.240.000
    Tutte le News | Econormativa
    car sharing car pooling24 gennaio 2019

    Car sharing e car pooling, due nuovi progetti di legge

    Ficara (M5S): “Da oggi iniziamo a recuperare il ritardo accumulato dai governi passati rispetto al resto d’Europa lavorando alla messa a punto di uno strumento legislativo che promuove la mobilità intelligente”

    Fanghi da depurazione24 ottobre 2018

    Fanghi da depurazione, Costa: “La nuova norma protegge i cittadini”

    Il ministro dell’Ambiente commenta le nuove disposizioni sulla gestione dei fanghi. “Fino ad oggi non sono mai stati adeguatamente controllati”

    Festival di cinema sostenibile, il primo in Trentino Alto Adige12 giugno 2018

    CicloCinema, il primo festival di cinema sostenibile

    Il Festival ideato da due ventenni trentini si svolgerà dal 16 ed il 20 giugno e farà tappa a Riva del Garda, Molveno, Cles, Merano e Bolzano. Sarà l’energia delle pedalate di dieci bici ad alimentare le proiezioni nelle varie città

    detrazioni fiscali15 maggio 2018

    Detrazioni fiscali: M5S e Lega aboliranno gli ecobonus nel 2019?

    Nella bozza di “Contratto per il governo del cambiamento” c’è l’accordo sulla Flat tax che metterebbe fine a qualsiasi altro sconto fiscale per i principali interventi in edilizia

    End of Waste04 maggio 2018

    Rifiuti: le Regioni chiedono di poter decidere sull’End of Waste

    In attesa dei decreti nazionali, le amministrazioni regionali chiedono un intervento sul Codice ambientale per poter continuare a stabilire i criteri di cessazione di qualifica di rifiuto “caso per caso”

    sacchetti biodegradabili02 maggio 2018

    Ministero della Salute: sì ai sacchetti biodegradabili portati da casa

    Dopo il Consiglio di Stato, anche il Ministero della Salute stabilisce con una circolare che i clienti dei supermercati non sono obbligati ad acquistare i sacchetti per frutta e verdura sul posto

    amianto24 aprile 2018

    Amianto: 100mila vittime nel mondo e 4 mld di spese sanitarie

    A dirlo è uno studio commissionato dall’Organizzazione mondiale della sanità. Le spese sanitarie per chi ha fatto uso di amianto vanno dai 2,4 e i 3,9 miliardi di dollari