• Articolo Bologna, 2 marzo 2017
    • E.R.: con il nuovo PER 249 mln per ambiente e rinnovabili

    • L’Assemblea legislativa approva il nuovo piano energetico regionale e il piano triennale di attuazione 2017-2019. Previsti interventi estesi in edilizia e ricerca

    E.R.: con il nuovo PER 249 mln per ambiente e rinnovabili

     

    (Rinnovabili.it) – L’Emilia Romagna fa propri gli obiettivi europei su clima ed energia dei prossimi decenni. Il nuovo Piano Energetico Regionale (PER) messi a punto dalla Giunta dopo un lungo percorso partecipato, riporta stesse scadenze e percentuali dei pacchetti UE, ma vi aggiunge un percorso organico segnalando i settori d’azione prioritari “Vogliamo cambiare passo anche in campo energetico – ha evidenziato l’assessore regionale alle Attività produttive e Piano energetico, Palma Costi-, tenendo insieme due priorità: tutela dell’ambiente e opportunità di crescita in settori innovativi e con un grande potenziale di sviluppo”. Il documento è stato approvato ieri dall’Assemblea legislativa assieme al piano triennale di attuazione 2017-2019, finanziato con risorse pari a 248,7 milioni di euro complessivi: 104,4 dal programma Por Fesr; 27,4 dal Psr Feasr e 116,9 da ulteriori risorse della Regione.

    I fondi dovranno spronare la crescita dell’efficienza energetica e lo sviluppo di energie rinnovabili, supportando da vicino l’economia verde regionale per i prossimi tre anni. “Questo Piano – spiega Costi – non solo contribuisce al risparmio energetico attingendo da fonti alternative a costi ridotti, ma deve favorire uno sviluppo inclusivo, mettere in campo nuove opportunità e portare alla creazione di nuovi posti di lavoro”.

    Il documento prevede interventi estesi nel campo dell’infrastruttura energetica e dell’edilizia, in grado di rendere meno dipendenti dall’energia gli edifici esistenti e di realizzare edifici nuovi a impatto energetico vicino allo zero: dalla riduzione della dispersione di energia a reti di distribuzione e approvvigionamento più efficienti, passando per lo spostamento del consumo dalle fonti fossili a favore dell’elettrico, e l’autoproduzione da fonti rinnovabili. A questo si aggiungono le certificazioni di qualità sul risparmio e le diagnosi energetiche.

    Un ruolo strategico, all’interno del Piano, lo gioca il sistema della ricerca. La rete Alta tecnologia dell’Emilia-Romagna, infatti, è chiamata a contribuire con prodotti e processi innovativi allo sviluppo e al radicamento di una green economy in grado di generare risparmio energetico, sostenibilità ambientale e nuova occupazione. “È un percorso condiviso – ha concluso l’assessore – che dovrà proseguire in maniera efficace coinvolgendo tutti gli attori regionali, per un territorio sempre più attrattivo e un’economia sempre più green e per questo sempre più competitiva.

    Tutte le News | Emilia
    E.R.: contro lo spreco l'elenco dei rifiuti da non buttare28 febbraio 2017

    E.R.: contro lo spreco l’elenco dei rifiuti da non buttare

    Dai noccioli della frutta impiegati in farmaceutica, al sale di scarto delle macellerie riciclato come antigelo: la regione sperimenta nuovi strumenti di economia circolare

    smog10 gennaio 2017

    L’E.R. presenta il pacchetto di 90 azioni contro lo smog

    La Giunta approva il nuovo Piano aria integrato regionale 2020: focus su ecobonus, mobilità sostenibile ed eco edilizia

    rinnovabili02 novembre 2016

    In Emilia-Romagna solo rinnovabili per 200 enti pubblici

    Grazie al primo eco-bando regionale per l’elettricità realizzato in Italia, oltre 200 enti pubblici emiliano-romagnoli utilizzeranno energia al 100% green e a prezzi inferiori a quelli attuali

    Shopping cart in a grocery store02 novembre 2016

    Un “carrello verde” per riconoscere i punti vendita sostenibili

    Crescono i consensi per la certificazione ambientale della distribuzione organizzata in Emilia Romagna. Dopo Legacoop anche Nordiconad firma l’accordo con la Regione

    raccolta-differenziata-679x49712 ottobre 2016

    Emilia Romagna: differenziata al 61%, discarica già sotto target 2030

    Gazzolo: “Regione più vicina agli obiettivi fissati dalla UE”. La provincia più efficiente è Parma dove la raccolta differenziata tocca il 73,3%

    rinnovabili31 maggio 2016

    Rinnovabili e green economy nel PER dell’Emilia Romagna

    Concluso il percorso partecipato che ha portato alla definizione della strategia energetica regionale, basata sugli obiettivi europei fino al 2030

    Efficienza energetica nelle imprese: l’Emilia Romagna stanzia 40 mln03 marzo 2016

    Efficienza energetica nelle imprese: l’Emilia Romagna stanzia 40 mln

    L’assessore Costi: “Ricerca, risparmio, rinnovabili: sono questi i tre obiettivi del nostro programma per le imprese”

    123