• Articolo Abu Dhabi, 17 gennaio 2012
  • Presentato il rapporto "The Global Bioenergy Partnership Sustainability Indicators for Bioenergy"

    Bioenergie, arrivano gli Indicatori di Sostenibilità

  • Al World Future Energy Summit arriva in anteprima il progetto della Global Bioenergy Partnership. Clini: “La sostenibilità è la chiave per raggiungere il potenziale delle agroenergie”

(Rinnovabili.it) – La Global Bioenergy Partnership(GBEP) ha una missione ben definita: promuovere una produzione ed un utilizzo più ampio delle moderne bioenergie, in particolare a livello dei paesi via di sviluppo dove è più diffuso l’uso tradizionale delle biomasse. In tal senso il partenariato ha istituito una Task Force con il compito di mettere a punto, su una base tecnico-scientifica, un insieme di misure ed indicatori in grado di informare responsabili politici e stakeholder sulle modalità per contribuire al soddisfacimento degli obiettivi nazionali di sviluppo sostenibile. Nasce così il primo rapporto sugli indicatori di sostenibilità per le bioenergie, vera e propria pietra miliare per GBEP nel processo di esecuzione dei mandati ricevuti dai Summit G8 del 2008, 2009 e 2010.

Il documento presenta 24 indicatori di sostenibilità per quanto riguarda la produzione e l’uso delle bioenergie moderne che, misurati nel tempo, mostreranno i progressi o i regressi nei confronti di un percorso definito a livello nazionale per uno sviluppo green attraverso un approccio olistico; saranno valutate infatti, in tre aree di interesse – ambientale, sociale ed economica – una serie di interrelazioni fra bioenergie e sostenibilità, incluse le emissioni di gas serra, la biodiversità, il costo e la disponibilità alimentare al livello nazionale, l’accesso all’energia, lo sviluppo economico e la sicurezza energetica.

Il lavoro del Partenariato è stato presentato in anteprima in occasione del Forum internazionale di Abu Dhabi. Corrado Clini, Ministro dell’Ambiente italiano e presidente della GBEP ha così commentato “Il rapporto GBEP è unico, poiché rappresenta il prodotto dell’iniziativa multilaterale che, sola nell’ampia schiera di organizzazioni governative e internazionali, abbia costruito consenso sullo sviluppo sostenibile delle bioenergie”. “La sostenibilità – ha aggiunto Clini – è la chiave per assicurare che le bioenergie raggiungano il loro potenziale sia nei paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo. Gli indicatori GBEP offrono un valido strumento per aiutare la definizione di politiche in materia e per monitorare il contributo che le bioenergie possono dare allo sviluppo sostenibile”.