• Articolo Llangefni, 12 settembre 2011
  • I lavori sull'isola di Anglesey inizieranno nel 2013

    Biomassa, via libera dall’Uk al mega impianto da 299 MW

  • Un megaimpianto nel nord del Galles produrrà energia sfruttando la biomassa. Il sì al progetto è arrivato stamane dal ministro per il cambiamento climatico Charles Hendry

(Rinnovabili.it) – Creare cultura e divulgare la conoscenza serve ad abbattere le barriere e diffondere le Il dipartimento britannico per il cambiamento climatico ha dato il via libera alla realizzazione del mega impianto a biomassa progettato dalla Rio Tinto e dalla Kaiser Aluminium. 299 sono i MW di potenza istallata che verranno posizionati nel Galles del Nord proprio grazie al consenso rilasciato oggi alla Anglesey Aluminium Metal Renewables (AMMR) per voce del ministro Charles Hendry per la realizzazione della centrale di Penrhos Works (isola di Anglesey). Il progetto prevede l’impiego, in fase di costruzione, di circa 600 dipendenti con 100 lavoratori fissi per i 25 anni di vita dell’impianto che darà un grande contributo alla eterogeneità del mix energetico britannico sfruttando sia biomassa locale che di importazione, proveniente dal vicino porto.
“Centrali a biomassa come questa di Anglesey ci fornirà una affidabile, sicura, flessibile fonte di energia rinnovabile. Sono particolarmente lieto del fatto che l’impianto offra la prospettiva di numerosi lavori di alto livello ad Anglesey” ha detto.
I lavori, secondo i piani di realizzazione dovrebbero entro il 2013 con un investimento iniziale di circa 600 milioni di sterline più 25 milioni annui in costi di manutenzione ordinaria.