Tutte le News | Biomassa
6409167_f52029 maggio 2015

Energia dalle potature urbane, arriva il via libera

In dirittura d’arrivo il “Decreto Sottoprodotti”, provvedimento che definisce le condizioni in base alle quali una sostanza residuale viene classificata come sottoprodotto

bb805a0c-707d-4f10-ba2a-a5dc924e595b30 marzo 2015

Teleriscaldamento a biomassa, potenziale inespresso in 801 comuni montani

Righini: “La filiera bosco-legno-energia presidia il territorio, crea lavoro permanente, previene i dissesti idrogeologici e produce energia pulita”

Il biodistretto di Caltagirone che produce energia con gli scarti agricoli26 marzo 2015

Il biodistretto di Caltagirone che produce energia con gli scarti agricoli

E’ stato presentato il progetto della Renovo spa per il biodistretto di Caltagirone che produrrà energia dalla biomassa, permetterà ai ricercatori di avviare progetti di biotecnologia e riciclerà la legna siciliana raccolta dal Conai

Il Parco delle Dolomiti Lucane produce biometano16 marzo 2015

Il Parco delle Dolomiti Lucane produce biometano

Quasi completata, in Basilicata, la centrale a biomasse che produrrà elettricità e biometano dagli scarti delle potature e dalla coltivazione del bosco

616 (1)16 febbraio 2015

Energia pulita dagli scarti delle olive

In Svezia un team del Royal Institute of Technology ha trovato il modo di ricavare energia pulita dagli scarti delle olive

Pellet-forest background12 gennaio 2015

Aumento IVA sul pellet, il Governo riconosce l’errore?

AIEL: “Continueremo a batterci affinché l’aumento dell’IVA sul pellet venga cancellato e questa assurda vicenda che penalizza 2 milioni di famiglie italiane sia rapidamente rivista”

Dalle agroenergie il 45% della produzione verde 202007 gennaio 2015

Agroenergie, il Milleproroghe rinvia l’aumento delle tasse

Nel Decreto legge la conferma del regime di tassazione previsto nel 2014 per biomasse e biogas

pellet_nmdw9b (1)16 dicembre 2014

L. Stabilità, rispunta l’aumento dell’IVA sul pellet

Free-AIEL: “Se questa scelta fosse confermata dall’aula del Senato avrebbe gravi effetti per i cittadini e per le imprese”