• Articolo New York, 12 giugno 2012
  • Un nuovo impegno green dalla Bank of America

    BoA: 50 miliardi per la lotta al climate change

  • Cambiamento climatico, efficienza nell’uso delle risorse e riduzione dell’impatto ambientale sono solo tre dei settori in cui la Banca d’America interverrà finanziando progetti green

(Rinnovabili.it) – La Bank of America ha annunciato oggi un nuovo obiettivo decennale del valore di 50 miliardi di dollari per aiutare affrontare il cambiamento climatico, ridurre domanda di risorse naturali e promuovere soluzioni economiche a basso tenore di carbonio. La società ha anche introdotto nuovi obiettivi importanti per ridurre l’impatto ambientale delle proprie operazioni che saranno effettivi da gennaio 2013. “Il Business ambientale offre valore ai nostri clienti, ritorno per i nostri azionisti, e contribuisce a rafforzare l’economia”, ha detto l’Amministratore Delegato di Bank of America, Brian Moynihan. “Abbiamo raggiunto i nostri obiettivi prima, dimezzando i tempi che ci siamo prefissati, raddoppiare i nostri obiettivi è ambizioso ma realizzabile.”

La nuova iniziativa business ambientale sarà composto principalmente da prestiti, Equipment Finance e attività di consulenza in aree di interesse che comprenderanno l’Efficienza energetica negli immobili residenziali, commerciali e pubblici, oltre a sostenere l’intera catena di fornitura che guida l’efficienza energetica; Energie rinnovabili e infrastrutture energetiche – quali soluzioni per l’eolico, il solare, l’idroelettrico, le biomasse e il waste-to-energy e le relative catene di fornitura a monte e a valle, così come smart grid, sistemi di accumulo di energia su larga scala di accumulo ed altre infrastrutture; Trasporti tra cui alcune forme di trasporto low carbon come veicoli elettrici e ibridi, celle a combustibile, biocarburanti, sviluppo delle infrastrutture di ricarica e di opportuni sistemi di tariffazione che sostengano la crescita della diffusione dei mezzi ecologici e infine Acqua e Rifiuti – concentrandosi su tecnologie innovative e sullo sviluppo delle infrastrutture per la purificazione dell’acqua e per lo smaltimento e riciclaggio dei rifiuti. La banca ha inoltre annunciato di voler fornire 100 milioni dollari in borse di studio e relativi al programma degli investimenti per le organizzazioni no-profit, le istituzioni finanziarie di sviluppo comunitario e per altre organizzazioni non governative che promuovono soluzioni a basse emissioni di carbonio e di conservazione delle risorse.