• Articolo Lima, 11 dicembre 2014
  • Dal palco della COP20 di Lima

    Nasce Coalizione 1 Gigaton, per promuovere le rinnovabili a livello mondiale

  • La nuova alleanza avrà un ruolo fondamentale nella fornire visibilità a contributi economici e ambientali delle green energy, misurando la riduzione delle emissioni e i risultati raggiunti

Nasce Coalizione 1 Gigaton, per promuovere le rinnovabili a livello mondiale

 

(Rinnovabili.it) – Promuovere l’uso delle fonti rinnovabili e le tecnologie legate all’efficienza energetica in tutto il mondo. Con questo obiettivo nasce la Coalizione 1 Gigaton, nuova alleanza internazionale presentata formalmente dal palco della COP20 di Lima. Avviata dal governo della Norvegia e coordinata dal Programma ambientale delle Nazioni Unite (UNEP), l’iniziativa è stata creata a partire dall’osservazione di un semplice dato di fatto: oggi moltissimi paesi hanno avviato progetti o iniziative sul fronte delle energie verdi, ma la maggior parte di loro non calcola o segnala le riduzioni delle emissioni che ne derivano. La Coalizione sostiene che, se misurate, tali riduzioni ammonterebbero a circa una Gigatonnellata l’anno (da cui il nome Gigaton) di CO2 equivalente entro il 2020. “Nonostante stia crescendo l’uso dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili, esistono ancora molti modi perché queste miniere d’oro non sfruttate possano ridurre il rischio di gravi cambiamenti climatici, risparmiando nel contempo denaro e contribuire a soddisfare l’obiettivo dell’iniziativa The Sustainable Energy for All“, ha spiegato Achim Steiner, sottosegretario generale dell’ONU e direttore esecutivo dell’UNEP.

 

Non a caso Steiner riporta come esempio i dati dell’Agenzia internazionale dell’energia, secondo cui  quello che oggi viene definito come “carburante nascosto”, ha la potenzialità, da solo ed entro il 2020, di far risparmiare fino a 190 miliardi di euro in costi di carburante nel settore dei trasporti a livello globale. “Per costruire lo slancio necessario ad ottenere tali risparmi, i vantaggi economici ed ambientali legati a questo comparto devono poter essere ampiamente riconosciuti, invece di passare in sordina come spesso accade oggi”. Le nuove tecnologie legate alle fonti rinnovabili creano anche opportunità di mercato e posti di lavoro. Si stima che tra il 2004 e il 2014 l’occupazione nel settore delle green energy sia raddoppiato, da circa tre milioni di occupati a ben 6,5 ​​milioni. All’interno di questo contesto la coalizione 1 Gigaton avrà un ruolo fondamentale nella fornire visibilità a questi contributi, misurando la riduzione delle emissioni e i risultati raggiunti.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *