• Articolo Tortona, 2 agosto 2012
  • H&P e Genergia creano il leader italiano della cogenerazione one-to-one

  • Saranno 30 gli impianti gestiti in remoto, verranno garantite sicurezza e massima efficienza energetica

Il Gruppo Heat and Power di Tortona (AL), specializzato nella produzione di energia ad alta efficienza tramite cogenerazione, ha acquisito dal Gruppo Tesa la controllata Genergia SpA, con sede operativa a Segrate (MI), operante nel settore della cogenerazione da fonti fossili e rinnovabili.

Entrambe le società operano nel settore della gestione in remoto di impianti industriali e del terziario, con un focus particolare sull’area dell’energia sostenibile. Con tale acquisizione, Heat and Power diviene uno dei principali operatori sul mercato italiano nella gestione di impianti one-to-one, con un significativo aumento della potenza industriale di esercizio, che a fine 2012 raggiungerà i 27 MW su 30 siti produttivi distribuiti nel nord e centro Italia. Il 20% dell’energia proverrà da fonti rinnovabili. L’acquisizione permetterà lo sviluppo di competenze tecnologiche e sinergie commerciali.

Heat and Power è leader in Italia nella tecnologia applicata alla gestione degli impianti di cogenerazione in remoto, con un’efficienza di esercizio che può raggiungere il 90% rispetto al 70 -80% delle strutture convenzionali.

Il modello di Heat and Power è semplice: il cliente è libero di concentrarsi sul proprio “core business” e lascia agli specialisti di Heat and Power il compito di gestire la produzione di energia elettrica e termica, con contratti basati su prestazioni e risparmi garantiti, e competenze professionali superiori.

La tecnologia Heat and Power è caratterizzata dall’uso modulare e standardizzato di turbine e motori, alimentati a gas metano, biogas ed oli vegetali, abbinati a sistemi di recupero termico e – quando necessario – ad assorbitori per la produzione di freddo.

Con questo nuovo assetto – ha affermato Andrea Tomaselli, amministratore unico di Heat and Power –la società si arricchisce sotto il profilo tecnologico e professionale, così da rispondere meglio alla crescente domanda di efficienza energetica in Europa, indotta anche dalla legislazione che premia le imprese virtuose.”

L’operazione è stata finanziata in misura maggiore dai soci di Heat and Power e, in parte minore, tramite istituti di credito. Attualmente, i soci di Heat and Power sono costituiti dal fondo statunitense Schejola&Partners, Guido Ghisolfi, vice presidente del Gruppo M&G, la Compagnia Italiana Energia del Gruppo Gavio, ed altri privati.