• Articolo Trento, 26 gennaio 2012
  • Il progetto, nato nel 2009, è stato ideato dal distretto tecnologicodel Trentino

    Habitech inaugura la nuova “Isola Cogenerativa”

  • L’impianto, realizzato a Roncegno Terme è in grado di produrre energia elettrica e termica con celle ad ossidi solidi

(Rinnovabili.it) – E’ stata inaugurata proprio oggi a Roncegno Terme (Trentino) la nuova Isola Cogenerativa – una centrale realizzata dalla Habitech (Distretto Tecnologico Trentino) in grado di produrre energia elettrica e termica con celle ad ossidi solidi. Nato da un progetto del 2009, l’innovativo impianto è in grado di integrare nella rete elettrica diversi sistemi di cogenerazione, operando anche in regime di scambio sul posto altrove (SSA).

Il sistema in particolare – implementato grazie all’installazione di una micro-centrale a cogenerazione della potenza di 6 kW termici e 3 kW elettrici – è interamente trasportabile grazie alla forma tascabilea box” e permetterà, da un lato, di produrre energia termica per l’utilizzo di acqua calda sanitaria e per il riscaldamento, mentre dall’altro, fornirà l’energia elettrica necessaria alla copertura dei fabbisogni energetici locali anche in SSA, rivolta ai comuni con popolazione inferiore ai 20.000 abitanti e con efficienze di produzione molto elevate. “In questo progetto – ha dichiarato Lorenzo Dellai, presidente della Provincia autonoma di Trento – vedo voglia di costruire, fare formazione a tutti i livelli, ricerca e innovazione applicate alle imprese”.

Nel corso di un workshop sulla “micro cogenerazione e le nuove frontiere dell’energia”, organizzato parallelamente al “taglio del nastro” dell’impianto di Roncegno, Alberto Biancardi, Commissario dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, , ha inoltre riconosciuto al Trentino “un ruolo di primo piano nel panorama nazionale e internazionale sui temi quali l’ambiente, l’energia rinnovabile e l’innovazione”.