• Articolo Roma, 19 aprile 2012
  • Per tutelare chi ha già programmato investimenti

    Clini: lavoreremo sul passaggio al V Conto Energia

  • Il ministro dell’ambiente assicura che il governo lavorerà con le regioni sulla transizione dal vecchio al nuovo sistema di incentivi al fotovoltaico

(Rinnovabili.it) – Mentre il popolo delle rinnovabili si riuniva a Roma per manifestare contro i nuovi provvedimenti governativi, portando all’attenzione di rappresentanze ministeriali e regionali le criticità dei due decreti attuativi in materia di eco-energie, Corrado Clini interveniva ancora una volta sulla questione nel tentativo di pacificare gli animi. A margine della presentazione del Rapporto Enea Energia e Ambiente, il ministro ha, infatti, espresso l’intenzione del Governo di affrontare e risolvere il delicato passaggio dal quarto al quinto conto energia, per non danneggiare quanti hanno già programmato investimenti nel comparto.

Un lavoro che sarà svolto a stretto contatto con le Regioni ovviamente, ma che non prevede, specifica Clini, che venga modificato in alcun modo lo schema dei decreti ministeriali. “Ora – ha commentato il ministro dell’Ambiente – dobbiamo gestire con le Regioni il passaggio transitorio tra il quarto e il quinto Conto Energia perché chi ha già investito non venga penalizzato, su questo si può lavorare, ma l’impianto complessivo del pacchetto resta quello”.