• Articolo Roma, 29 marzo 2012
  • Una lettera ai ministri Passera e Clini

    V Conto Energia: le associazioni chiedono chiarezza

  • Le Associazioni delle rinnovabili chiedono chiarezza ai Ministri proponendo un tavolo tecnico per il confronto

(Rinnovabili.it) – Dopo le indiscrezioni trapelate sulla bozza del V Conto Energia le associazioni delle rinnovabili Italiane, nello specifico Anie/Gifi, Aper, Assosolare e Asso Energie Future, hanno chiesto chiarimenti ai ministri Clini e Passera sui rumor di questi giorni. Inviando una missiva ai ministri, le associazioni chiedono quindi conferme o smentite per dare al settore del fotovoltaico italiano un’indicazione che aiuti il comparto ad uscire dall’incertezza, sottolineando che un eventuale provvedimento come descritto dalla stampa potrebbe creare gravi danni all’industria italiana.

Nella lettera la conferma della disponibilità di Anie/Gifi, Aper, Assosolare e Asso Energie Future a partecipare ad un eventuale tavolo tecnico per stabilire i dettagli del provvedimento e per ottenere ufficialmente la Bozza del Quinto Conto Energia. Anche gli operatori si sono schierati in favore della chiarezza, giudicando fondamentale il confronto tra le parti per valutare al meglio investimenti e stimolare i finanziamenti pubblici e privati.

Si legge nel documento diffuso “Le Associazioni sono fiduciose nell’avvio di un dialogo costruttivo con il Governo ritenendolo uno strumento necessario per favorire l’ulteriore sviluppo del settore fotovoltaico come esplicitamente indicato dalle disposizioni del IV Conto Energia. In uno scenario futuro dove tutto sarà basato sullo sviluppo delle smart grid e delle smart cities, il settore delle Rinnovabili e del solare fotovoltaico possono contribuire allo sviluppo del Paese e alla sua indipendenza energetica. Una strategia fondata sul mix energetico deve essere considerata come la base per favorire la filiera industriale e la crescita occupazionale”.