• Articolo Bruxelles, 13 luglio 2012
  • Nuovi fondi Ue per il programma NER300

    Da Bruxelles 1,5 mld di euro per il carbone pulito e rinnovabili

  • Il denaro stanziato proviene dal programma di aste dell’ETS e l’importo esatto del finanziamento dipenderà da quanto verrà raccolto attraverso la vendita di 200 milioni di permessi di carbonio

(Rinnovabili.it) – La strategia energetica dell’Unione europea riconferma i suoi capisaldi. Rinnovabili e carbone pulito saranno gli indiretti destinatari di una nuova tranche di finanziamenti per il programma NER300 su cui sta attualmente lavorando la Commissione UE. In base a quanto si apprende dal documento di lavoro, entro la fine di quest’anno Bruxelles potrebbe rendere disponibili 1,5 miliardi di euro che verranno destinati a due o tre progetti CCS e a 16 progetti di energia rinnovabile selezionati su una rosa di proposte presentate dagli Stati membri alla Commissione. In lista ci sono anche “candidati” italiani come il progetto di cattura della CO2 in fase di post-combustione dell’impianto di Porto Tolle e quello per la dimostrazione della fattibilità della sostituzione di benzina e diesel con il bioetanolo (Bioethanol for Sustainable Transport – BEST).

Il denaro stanziato proviene dal programma di aste di carbonio comunitario e l’importo esatto del finanziamento dipenderà da quanto verrà raccolto attraverso la vendita di 200 milioni di permessi di carbonio. La BEI ha raccolto fino ad oggi circa 1,1 miliardi di euro dalle vendite delle quote emissive, ma il crollo dei prezzi del carbonio  ha costretto le autorità a rivedere al ribasso le proprie previsioni, rendendo i calcoli meno certi.