• Articolo Torino, 21 novembre 2012
  • Stanziamento per gli anni 2012-2014

    Dal Piemonte oltre 39 mln per il Piano d’Azione sull’Energia

  • Giordano: “Gli assi strategici di intervento sono stati concordati direttamente con i cittadini”

(Rinnovabili.it) – Prende il via la prima attuazione della nuova programmazione energetica del Piemonte. La Regione, con una delibera approvata lunedì in Giunta, ha finalmente dato forma concreta al Piano d’azione sull’energia per il biennio 2012-2014. Produzione di energia verde, efficienza e risparmio energetico, reti e generazione distribuita, filiera della clean economy e specializzazione dei cluster regionali sono i quattro cardini del nuovo programma che convoglieranno i 39 milioni e 100mila euro stanziati attraverso fondi europei e regionali. Il Piano, come spiega l’assessore allo Sviluppo economicoMassimo Giordano, è frutto di una collaborazione, quella avviata dall’amministrazione regionale con i piemontesi stessi, che hanno potuto concordare sugli assi strategici esprimendo osservazioni e proposte attraverso sul portale del “forum energia”.

 

“Un confronto e una condivisione unica nel suo genere,  – spiega Giordano – che ha potuto avvicinare amministrazione e cittadini nell’attuazione dei principi di partecipazione e trasparenza. Non mi risulta ci siano mai state esperienze analoghe nel nostro Paese nella costruzione di una programmazione energetica regionale”.

 

Una parte dei finanziamenti verranno riservati ad esperienze pilota di smart building (8,5 milioni). Con le risorse regionali derivanti da minori erogazioni o da revoche di contributi si finanzierà invece nuovamente il bando “edifici a energia quasi zero”, mentre 3 milioni e 100 mila euro saranno destinati per la riqualificazione emissiva ed energetica degli edifici.