• Articolo Dublino, 13 luglio 2018
  • L’Irlanda è il 1° Paese a disinvestire dai combustibili fossili

  • Il parlamento irlandese approva la legge sul divestment: entro 5 anni il Fondo sovrano fermarà tutti gli investimenti diretti a carbone, petrolio, torba e gas

disinvestire dai combustibili fossili

 

 

Primo ok per il Fossil Fuel Divestment Bill, la legge irlandese per disinvestire dai combustibili fossili

 

(Rinnovabili.it) – L’Irlanda diventerà il primo paese al mondo a disinvestire dai combustibili fossili. Lo prevede la legge in materia finanziaria, approvata ieri all’unanimità dalla Camera bassa del Parlamento: entro 5 anni l’Irish Strategic Investment Fund (ISIF), il fondo sovrano irlandese, dovrà sbarazzarsi di tutti gli investimenti diretti a carbone, petrolio e gas naturale, mettendo un veto anche sul futuro. Questo significherà liberare oltre 300 milioni di euro attualmente riversati in 150 società.

Nel dettaglio la legge prevede che il fondo – che vale oggi 8,9 miliardi di euro – cesserà ogni rapporto con compagnie “le cui attività sono attualmente impegnate nell’esplorazione, nell’estrazione o nel raffinamento di un combustibile fossile laddove tale attività rappresenti il 20% o più del fatturato di quella impresa”. Le norme chiedono anche all’Irlanda’s National Treasury Management Agency, che gestisce il Fondo, di abbandonare gli investimenti indiretti a meno che tale investimento non sia sotto il 15% del patrimonio o a una percentuale inferiore stabilita in seguito dal Ministro delle finanze.

 

>>leggi anche Strasburgo: fondi pensioni europei, ok al divestment dalle fossili<<

 

In realtà il progetto è di ben due anni fa: il Fossil Fuel Divestment Bill era approdato nel Dail irlandese nel 2016 ma per ricevere la piena approvazione aveva bisogno di qualche limatura. Il testo è stato emendato per includere nuove disposizioni come l’obbligo per l’ISIF di includere relazioni sulle misure adottate per disinvestire dai combustibili fossili attraverso la rendicontazione annuale inviata al Ministro delle finanze. Non solo: rispetto al testo originale, che si riferiva semplicemente ai “depositi geologici, la legge ora fornisce una chiara definizione di “combustibile fossile”.

 

“Questo provvedimento renderà l’Irlanda il primo paese ad impegnarsi a cedere (denaro pubblico) all’industria dei combustibili fossili”, ha commentato il membro indipendente del parlamento Thomas Pringle, autore del Fossil Fuel Divestment Bill 2016. “Con questo disegno di legge stiamo aprendo la strada a livello nazionale … ma siamo in ritardo sui nostri impegni UE e internazionali sul clima“. L’iter normativo non si è ancora concluso ma si prevede che il progetto venga approvato rapidamente anche dalla camera alta, il che significa che l’Irlanda avrà la sua legge sul divestment entro la fine dell’anno.

 

>>Leggi anche Investimenti fossili, creeranno una pericolosa bolla del carbonio<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *