• Articolo Milano, 1 ottobre 2012
  • Una tavola rotonda dedicata alle molteplici applicazioni BTicino nell'ambito edilizio

    Smart building: le molteplici soluzioni di BTicino

  • Dal settore civile, al medio e grande terziario attraverso un percorso attento all’efficienza e alle esigenze dell’utente: le numerose potenzialità dell’azienda BTicino, da anni il punto di riferimento del mercato

 

Lo scorso 19 settembre si è svolto presso la Casa dell’Energia-Fondazione AEM- a Milano, la tavola rotonda organizzata dall’azienda BTicino dal titolo “Automazione dell’edificio: verso una molteplicità di soluzioni”. Da anni il punto di riferimento del mercato per le tecnologie innovative direttamente connesse all’automazione degli edifici ed alle apparecchiature elettriche, BTicino ha saputo estendere il proprio campo di Ricerca e Sviluppo a molteplici ambiti, sviluppando soluzioni innovative capaci di rispondere a tutte le esigenze e ad ogni tipologia di edificio, civile, industriale e terziario.

Il convegno della scorsa settimana è stata un’ottima occasione per sottolineare e ribadire la mission multifunzionale dell’azienda, oggi fortemente attiva in tutti i campi a 360°.

L’approccio all’automazione dell’edificio in ambito residenziale, rimane comunque per BTicino, un importante cavallo di battaglia, il punto di partenza dove per prime sono state impiegate le componenti domotiche e le tecnologie SCS (Sistema Cablaggio Semplificato), indispensabili per la gestione e la trasmissione dell’alimentazione elettrica, dei segnali audio, video e dati. Seguendo questo percorso BTicino ha saputo ricreare edifici dotati di un vero e proprio “cervello pensante”, in grado di rispondere in tempo reale alle esigenze dell’utente: è questo il caso di My Home, il sistema domotico di BTicino, capace di comunicare ed interagire con numerosi dispositivi  e tecnologie, dalla semplice accensione programmata delle luci, alla gestione delle risorse energetiche a distanza.

Partendo da questi presupposti e dalla grande esperienza maturata nel campo residenziale, BTicino ha esteso la sua offerta al medio e grande terziario, arrivando a proporre soluzioni efficace ed efficienti sia dal punto di vista funzionale che energetico, risolvendo prima di tutto il problema dell’illuminazione, che nel settore terziario rappresenta circa un terzo dei consumi.

A seconda delle esigenze dell’utente ed in base alla destinazione tipologica della struttura, BTicino è in grado di rispondere applicando la tecnologia adeguata, assicurando la perfetta collaborazione tra le parti.

 

Parola d’ordine: efficienza energetica


BTicino ha scelto in via prioritaria di appoggiarsi a sei tec­nologie ampiamente diffuse e riconosciute che, per le loro caratteristiche funzionali, trovano ap­plicazione in ambiti differenti (SCS, ZigBee, KNX, ModBus, BACnet e TCP/IP) adottando la soluzione più congeniale in base alle esigenze a cui rispondere. Ad esempio laddove è richiesta una ristrutturazione leggera verrà utilizzata la tecnologia wireless ZigBee, mentre nel caso di nuove costruzioni o ristrutturazioni sostanziali, sarà la tecnologia SCS ad offrire la giusta risposta. Inoltre per facilitare qualsiasi tipo di intervento, favorendo il massimo accesso possibile alle informazioni da qualunque parte del mondo, BTicino ha scelto di rendere pubblico il suo linguaggio Open (Open Protocol for Electrical Network) indispensabile per le applicazioni tecnologiche, istituendo una vera e propria piattaforma multimediale dove gli installatori, gli sviluppatori software, i system integrator, possono trovare i servizi necessari: spazi di upload e download, strumenti di svilup­po e applicazioni realizzate, newsletter e infor­mazioni sugli eventi. Un network in grado di fornire informazioni sul sistema e i prodotti di sviluppo a disposizione, con la relativa docu­mentazione di supporto e gestire un forum che permette un continuo scambio di competenze ed esperienze nel campo dell’Open.

La notevole esperienza maturata sul campo da BTicino è testimoniata dai numerosi interventi realizzati, sempre in grado di rispondere al susseguirsi delle esigenze degli utenti; il convegno della scorsa settimana è stata occasione per presentare alcuni di questi interventi illustrando caso per caso le molteplici soluzioni e tecnologie.

L’area residenziale Ex-Michelin a Trento è un valido esempio dell’applicazione della tecnologia SCS, impiegata sia per il controllo della domotica che per la parte di videocitofo e di gestione del complesso residenziale. L’École des Ponts et Chaussées (Scuola nazionale di ponti e strade) a Marne la Vallée vicino a Parigi, è invece un esempio dell’integrazione tra più tecnologie rappresentate in questo caso dai sistemi KNX, SCS, Modbus e BACnet che collaborando simultaneamente ed agendo su più fronti come l’illuminazione, il controllo solare, gli impianti, la sicurezza e la domotica, permetteranno a questo edificio di diventare uno dei complessi più efficienti del mondo.

Dunque molteplici soluzioni per una pluralità di intenti e di richieste, caratterizzano l’attività di BTicino destinata ai tecnici, ai professionisti ed al supporto degli stessi consumatori.