• Articolo Roma, 2 novembre 2011
  • Incentivi anche ai progetti di piccola taglia

    Certificati bianchi, l’Authority aggiorna le Linee Guida

  • Sospesa la possibilità di presentare nuove richieste di verifica e certificazione dei risparmi tra il 1° novembre 2011 e il 31 dicembre 2011

(Rinnovabili.it) – Da ieri sono entrate ufficialmente in vigore le nuove Linee Guida per la definizione dei criteri e delle modalità per il rilascio dei titoli di efficienza energetica. L’aggiornamento è stato oggetto della delibera EEN 9/11 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas che sostituisce così le vecchie norme in vigore dal 2003. Le nuove Linee rispondono ad una serie di esigenze tra cui quella di intervenire sulla metodologia di calcolo dei risparmi introducendo un nuovo coefficiente di durabilità che consenta di riconoscere un numero maggiore di TEE ai progetti la cui vita tecnica sia pari alla vita utile.

Potranno essere incentivati anche i progetti di taglia inferiore a quelli previsti fino ad oggi; nel dettaglio viene confermata la proposta di fissare nuovi valori di dimensione minima pari a 20 tep, 40 tep e 60 tep per i risparmi energetici minimi da conseguire nel corso del primo periodo di dodici mesi da progetti valutabili rispettivamente con metodo standardizzato, analitico e a consuntivo.

Si prevedere inoltre la possibilità di applicare un premio del 2% ai risparmi energetici riconosciuti ad alcuni interventi standardizzati che siano accompagnati da campagne di informazione “finalizzate non alla mera promozione dell’intervento stesso, bensì ad informare i clienti partecipanti sulle corrette modalità di utilizzo degli apparecchi e dispositivi”, e che rispettino requisiti qualitativi specifici.