• Articolo Londra, 16 gennaio 2013
  • Un fondo del DECC

    Dal DECC 46 mln per efficienza energetica e lotta agli sprechi

  • Grazie al nuovo fondo il DECC dimostra di non perdere di vista l’importanza del risparmio energetica e della lotta al fuel poverty nel Regno Unito

(Rinnovabili.it) – Efficienza energetica, economia verde e difesa delle famiglie dalla fuel poverty sono tre delle principali tematiche che il DCC britannico non vuole perdere di vista. Garantire alla popolazione un buon livello di isolamento termico, la riduzione degli sprechi energetici e iniziative a basso impatto ambientale è alla base dei programmi del Dipartimento dell’Energia e del Cambiamento Climatico che ha stanziato un fondo da 46 milioni di sterline da distribuire a 130 progetti. Il finanziamento sarà distribuito ai consigli bassi e alle ONG con 31 milioni da destinare ai progetti per aiutare le famiglie più vulnerabili a ridurre la bolletta energetica. 10 milioni di sterline serviranno invece a sostenere i programmi relativi al Green Deal, e 5 milioni di sterline per sostenere piani tariffari collettivi di commutazione.

 

“Abbiamo bisogno di trovare nuovi modi per aiutare le persone a ridurre le bollette energetiche, in collaborazione con le comunità e ascoltando i consigli in tutto il paese” ha dichiarato Ed Davey, Segretario all’Energia e al Cambiamento Climatico. “Questi 46 milioni aiuteranno le amministrazioni locali in tutta l’Inghilterra ad aggiornare il kit di riscaldamento inefficiente oltre a creare la domanda per l’installazione di materiali isolanti sotto il Green Deal nelle case.”

 

I ministri prevedono che il regime avrà un impatto importante sulla trasformazione delle abitazioni del Regno Unito, permettendo a famiglie e uffici di effettuare miglioramenti di efficienza energetica senza costi iniziali e poi pagare sfruttando il risparmio derivante direttamente sulle loro bollette energetiche.