• Articolo Washington, 10 agosto 2012
  • Nuovi fondi per migliorare la rete elettrica nazionale

    Dalla Banca Mondiale 85 mln per sicurezza energetica del Senegal

  • Il progetto include il supporto all’introduzione di lampade ad alta efficienza energetica e incentivi sui prezzi dell’energia elettrica per incoraggiare i consumatori a ridurre il loro consumo energetico

(Rinnovabili.it) – Ridurre le perdite tecniche e commerciali e migliorare l’affidabilità dei servizi elettrici. Con questo scopo il Consiglio di amministrazione della World Bank ha approvato in questi giorni un finanziamento di 85 milioni di dollari a favore del governo del Senegal e dell’Utility energetica nazionale, la SENELEC. Il finanziamento sarà utilizzato nel corso dei prossimi cinque anni per aggiornare e modernizzare l’attuale rete di distribuzione dell’energia elettrica e creare una maggiore trasparenza e responsabilità nell’ambito del settore energetico sviluppando una strategia a medio e lungo termine.

Lo sviluppo delle infrastrutture energetiche è una componente chiave della strategia della Banca Mondiale per sostenere lo sviluppo economico in Senegal e in tutto il continente africano”, ha commenato Jamal Saghir, direttore dell’area Sviluppo Sostenibile per l’Africa. “Il Senegal si trova oggi ad affrontare una profonda crisi energetica e questo finanziamento servirà ad aiutare SENELEC a fornire un approvvigionamento elettrico affidabile per continuare a far crescere l’economia e migliorare la qualità della vita”.

Le performance commerciali dell’utility saranno inoltre potenziate con l’installazione di contatori modulari prepagati e smart meter. Il progetto include il supporto all’introduzione di lampade ad alta efficienza energetica e incentivi sui prezzi dell’energia elettrica per incoraggiare i consumatori a ridurre il loro consumo energetico.