• Articolo Bolzano, 27 maggio 2013
  • Certificazione energetica, procedura semplificata

  • Via libera della Giunta provinciale ad una procedura semplificata per la certificazione energetica degli edifici di vecchia costruzione

“Basterà compilare una serie di moduli e farli certificare dall’Agenzia CasaClima – ha annunciato il presidente Luis Durnwalder – con costi e carichi burocratici decisamente ridotti rispetto a quanto inizialmente previsto”.

L’obbligo di analizzare e certificare i consumi degli edifici, dopo il recepimento da parte della Provincia di Bolzano delle direttive europee in tema di efficienza energetica in edilizia, è previsto non solo per i nuovi edifici e per le ristrutturazioni, ma anche per chi vende o affitta un appartamento. “Il problema – ha spiegato il presidente Durnwalder – è che la norma riguarda anche gli edifici di vecchia costruzione non ancora riqualificati dal punto di vista energetico: in casi del genere è p pressoché scontato che la classe di appartenenza sia la “G”, ovvero la più bassa, ma nonostante questa evidenza sarebbe stato necessario rivolgersi a tecnici ed esperti in materia di certificazione energetica”.

L’alternativa offerta dalla Provincia consiste invece in una serie di moduli da compilare che attestano l’appartenenza dell’edificio alla classe energetica G. “Anche in questo caso è necessaria una certificazione – ha concluso Durnwalder – ma la può effettuare direttamente l’Agenzia CasaClima: il tutto con una spesa a carico del cittadino di 150 euro, molto inferiore dunque rispetto agli standard del libero mercato. Con tale provvedimento garantiamo non solo minori costi, ma anche un carico burocratico decisamente ridotto sia per i proprietari di alloggi, che per la pubblica amministrazione”.