• Articolo Washington, 9 novembre 2011
  • Tra i vantaggi, maggiore efficienza energetica e riduzione dei costi

    DOE: finanziamenti per gestire meglio i consumi energetici

  • Il Dipartimento dell’Energia americano annuncia lo stanziamento di 8 milioni di dollari per aiutare i consumatori a prendere decisioni consapevoli

(Rinnovabili.it) – Le smart grid stanno generando una quantità di dati senza precedenti che, se utilizzati in maniera “intelligente”, possono rivelarsi estremamente utili per migliorare il controllo sui consumi dell’energia elettrica da parte di cittadini e imprese. Il Department of Energy (DOE) statunitense ha intuito le potenzialità derivanti da un utilizzo di questi dati e ha deciso di stanziare ben 8 milioni di dollari per creare programmi software capaci di veicolare in maniera semplice e immediata tutte quelle informazioni utili ai consumatori per gestire al meglio i loro utilizzi di energia elettrica. Si tratta di una mossa grazie alla quale le comunità locali potranno collaborare con le utilities per sviluppare e attuare programmi che mettano a disposizione della collettività le informazioni sui consumi di energia. Per il segretario all’energia, Steven Chu, è in gioco una maggiore consapevolezza. “Fornire ai consumatori un accesso facile ai dati sui loro consumi – ha detto Chu – può contribuire a dare loro gli strumenti di cui hanno bisogno per prendere decisioni consapevoli”. Secondo il segretario all’energia, lo sviluppo di applicazioni e servizi ad hoc che sostengano gli utenti nel controllo dei consumi di energia è un settore maturo per l’innovazione americana. I software sviluppati grazie al finanziamento del DOE potrebbero portare a una maggiore efficienza energetica residenziale e a una riduzione dei costi per i consumatori.