• Articolo Washington, 7 febbraio 2013
  • Un elenco stilato dal Consiglio americano per un Economia dell’Efficienza Energetica

    Efficienza energetica: l’ACEEE stila la classifica salva consumi

  • La classifica, stilata per capire come i paesi affrontano l’efficienza energetica, premia l’Europa occidentale e punisce gli States

(Rinnovabili.it) – Sono i paesi dell’Europa occidentale e il Regno Unito i più efficienti nel consumo energetico. Maglia nera a Canada e Stati Uniti che secondo la classifica pubblicata dal Consiglio americano per un Economia dell’Efficienza Energetica ( ACEEE ). Per eseguire l’analisi l’ACEEE ha tenuto conto della quantità di energia consumata da parte delle economie principali (tra cui l’UE nel suo complesso) in relazione a 27 parametri, compresi criteri quali il PIL o la popolazione per Regno Unito, Germania, Italia, Francia, UE (insieme), Russia, Giappone, Cina, Australia, Stati Uniti, Canada e Brasile.

 

UK è nella prima posizione per quanto riguarda la quantità di energia consumata ma gli inglesi si distinguono in particolare per l’efficienza energetica nel settore industriale, a cui fanno seguito Germania, Giappone e Italia mentre la Cina è la migliore se si considerano i parametri di efficienza energetica degli edifici.

Per quanto riguarda il trasporto a dominare la classifica di nuovo la Cina, seguita da italiani, i tedeschi e britannici.

A fare gli sforzi maggiori per raggiungere buoni livelli di efficienza energetica la Germania mentre per quanto riguarda gli Stati Uniti il rapporto ne evidenzia il ruolo di economia ad alta inefficienza al mondo, che si comporta da grande consumatore di energia e spreca un enorme quantitativo di risorse e denaro. Mentre il resto del mondo investe per migliorare la propria efficienza energetica l’ACEEE si è domandata come l’America possa affrontare le sfide della competizione globale continuando a sprecare denaro ed energie mentre altri paesi risparmiano e investono il denaro in nuovi programmi”.