• Articolo Bruxelles, 14 novembre 2012
  • Un progetto Enel per il bene del pianeta

    Enel lancia il progetto Enabling Electricity

  • Enel ha annunciato il progetto Enabling Electricity, che ha come scopo la riduzione delle differenze energetiche tra il sud e il nord del paese

(Rinnovabili.it) – Il “walking lunch” organizzato dai parlamentari europei aderenti al network EU40 è stato l’occasione per presentare il progetto Enel Enabling Electricity, accesso all’elettricità. L’iniziativa, che ha già raccolto i primi successi, è nata con lo scopo di riuscire ad abbattere le barriere economiche che ostacolano l’accesso all’elettricità in numerose aree del pianeta, fornendo alle popolazioni in difficoltà un’occasione e uno strumento di crescita.

L’energia elettrica è stata nel tempo il motore dello sviluppo industriale e, con la crisi in atto, l’efficienza nel settore energetico è un sicuro aiuto per stimolare la rinascita economica per i paesi avanzati e un’occasione di crescita per le economie emergenti.

 

Ed è per questi motivi che Enel ha deciso di sostenere l’Onu nell’anno dell’energia sostenibile attraverso il proprio programma Enabling Electricity, che basandosi su tre differenti aree di intervento promette grandi risultati nella riduzione del gap energetico che differenzia il sud e il nord del pianeta. Nello specifico ci saranno quindi progetti che faciliteranno l’accesso all’energia elettrica attraverso nuove tecnologie di generazione distribuita e infrastrutture di rete che andranno dall’integrazione di moduli fotovoltaici per il risparmio energetico in cucina ai piccoli impianti trasportabili per la produzione e lo stoccaggio di energia. Saranno presentati anche progetti per rimuovere le barriere economiche all’accesso all’elettricità in territori come l’America Latina e progetti per le comunità locali che potranno investire in capacity building.