• Articolo Bruxelles, 14 novembre 2012
  • Un progetto europeo che riunisce dieci partner

    ENERsip gestisce i consumi e risparmia energia

  • Dalla collaborazione scientifica è nata la piattaforma in grado di gestire i consumi energetici domestici garantendo un risparmio del 30%

(Rinnovabili.it) – Per ridurre di un terzo i consumi energetici basterebbe fare attenzione a quello che si fa in casa. Lo rivela un gruppo di scienziati e tecnologici coinvolti nel progetto ENERsip, un consorzio composto da dieci partner provenienti da 5 paesi europei e guidati dalla società spagnola Tecnalia; insieme hanno progettato, e stanno ora sperimentando, una piattaforma ITC in grado di ridurre i consumi residenziali del 30%. Il sistema, che integra anche impianti di micro generazione energetica da fonte rinnovabile sfrutta principalmente impianti fotovoltaici posizionati sui tetti delle abitazioni. Da un lato, il sistema “offre agli utenti informazioni sui propri consumi, permettendo di identificare gli apparecchi energivori e suggerisce possibili soluzioni, cercando di modificare alcuni comportamenti e incoraggiando le best practice per ridurre la bolletta elettrica,” spiega il professor José Ignacio Moreno del Dipartimento di Ingegneria Telematica UC3M.

 

La piattaforma permette quindi di monitorare il consumo degli elettrodomestici attraverso una rete di sensori per il controllo del funzionamento da remoto utilizzando una serie di applicazioni web. Inoltre il sistema è in grado in maniera automatica di scegliere modalità di funzionamento che garantiscano un consumo minimo evitando sprechi. “Tali azioni rientrano all’interno di quella che è conosciuta come la gestione della domanda di elettricità”, dice uno dei ricercatori del UC3M, Gregorio Lopez.