• Articolo Parigi , 6 marzo 2012
  • Dal governo un sostegno da 1,5 miliardi di euro

    “Habiter mieux”: la Francia aiuta le famiglie in povertà energetica

  • Dal governo la nuova tranche di aiuti ai francesi in fuel poverty. Nel 2012 verranno aiutate 30mila famiglie bisognose

(Rinnovabili.it) – Anche la Francia combatte il fenomeno che i britannici chiamano Fuel Poverty. Trentamila abitazioni dovrebbero beneficiare quest’anno del programma stilato proprio per combattere la povertà energetica battezzato “Habiter mieux” (Vivere meglio) portato avanti dall’Agence nationale de l’habitat (Anah). Ad annunciarlo stamane il responsabile del programma, Mohamed Ayadi, ricordando che nel primo anno di vita l’iniziativa ha contribuito a rinnovare energeticamente più di settemila case mentre “nel 2012, intendiamo contribuire ad aiutare 30.000 proprietari di case” ha dichiarato Ayadi nel corso di un dibattito sulla precarietà energetica.

Il programma, nato nel 2010, ha come obiettivo finale la ristrutturazione energetica di 300mila abitazioni con proprietari a basso reddito e in condizioni di fuel poverty entro il 2017, contribuendo sia a finanziare i lavori per isolare pareti e solai sia la sostituzione di caldaie.

Il programma, che nel complesso può usufruire di un budget di 1,5 miliardi di euro finanziati dallo Stato, aiuterà progressivamente parte delle 3,8 milioni di famiglie considerati in povertà energetica.