• Articolo Pretoria, 18 gennaio 2012
  • Tra le aree di cooperazione, rinnovabili, smart grid, efficienza energetica e CCS

    Il dialogo energetico tra Sud Africa e Stati Uniti

  • Continua e si rafforza la partnership tra i due Paesi che già dal 2010 hanno iniziato a collaborare su tutta una serie di aree legate alla diffusione delle rinnovabili e dell’efficienza energetica

(Rinnovabili.it) – Quella tra Stati Uniti e Sud Africa sembra essere una vera e propria stretta di mano energetica. Con l’incontro di ieri, infatti, il Vice segretario all’energia statunitense, Daniel Poneman, e il Ministro all’energia sud-africano, Dipuo Peters, continuano a portare avanti un dialogo, iniziato già nell’aprile 2010, che mira a migliorare la cooperazione tra i due Paesi in ambito energetico. Obiettivo della partnership è quello di consolidare tutta una serie di rapporti per arrivare a concretizzare attività in materia di energie rinnovabili, efficienza energetica, reti intelligenti e cattura e sequestro del carbonio (CCS). Per il Vice segretario Poneman, si tratta di una partnership che possiede una forte valenza strategica. “Con la ricerca di risultati concreti – ha detto Poneman – intendiamo trasformare il nostro futuro energetico per generare prosperità e migliorare la sicurezza di tutti i nostri cittadini”. Questo secondo incontro, oltre a essere utile per fare il punto sui risultati raggiunti nei vari settori di cooperazione concordati già nel 2010, ha rappresentato anche un’occasione per discutere su nuove eventuali aree in cui entrambi potrebbero cooperare. Per questo è stata predisposta una tabella di marcia da seguire per i prossimi mesi, che faciliterà la cooperazione e la messa a punto di programmi che possano produrre risultati concreti, a beneficio dei cittadini di entrambe le nazioni.