• Articolo Madrid, 18 settembre 2012
  • Un stima della Red Electrica de España

    In Spagna le rinnovabili producono di più

  • Le rinnovabili spagnole hanno contribuito alla produzione della maggior parte dell’energia consumata a livello nazionale

(Rinnovabili.it) – Sono le rinnovabili ad aver generato per la Spagna il maggior quantitativo di energia. Non il nucleare, non il carbone, né  tantomeno gli impianti a ciclo combinato sono riusciti a battere le fonti energetiche non fossili in quanto a produzione calcolata negli ultimi 8 mesi.

Le stime vengono dal gestore nazionale spagnolo, Red Electrica de España, che ha stimato una produzione pari al 31,4% del consumo spagnolo da gennaio ad agosto 2012. Questo significa che un kilowatt su tre consumati dalla nazione sono stati prodotti sfruttando fonti rinnovabili con una riduzione sensibile delle importazioni di energia e di combustibili fossili.

Negli otto mesi monitorati comunque anche le altre fonti energetiche hanno contribuito alla produzione energetica nazionale con percentuali variabili ma per quanto riguarda le rinnovabili il contributo maggiore è stato dato dall’eolico per il 17,3%, dall’idroelettrico per il 7,4%, dal solare fotovoltaico per il 3,6%, e dal termico.