• Articolo Nuova Delhi, 5 ottobre 2012
  • Una ricerca della Gartner

    India: il valore dell’IT arriverà a 70 mld entro il 2015

  • Sviluppo sostenibile, energia, green IT e lotta la cambiamento climatico sono alcuni dei nuovi obiettivi contenuti nel Piano indiano analizzato dalla società di ricerca

(Rinnovabili.it) – Per stimolare l’aumento degli investimenti green l’India sta pensando ad un nuovo pacchetto di normative che agevoli la crescita del comparto IT. Il progetto spera di veder crescere il valore degli affari nel settore dell’Information Technology dagli attuali 45 miliardi di dollari ai 70 miliardi entro il 2015. A riferire l’iniziativa è la società di ricerca Gartner, che ha rivelato gli ampi margini di crescita del mercato, destinato a raddoppiare il proprio valore spinto dalla fame di Green IT.

A dimostrazione dell’interesse nazionale per lo sviluppo sostenibile e le green tech il paese ha pubblicato questa indagine economica nella quale è stato incluso, per la prima volta, un capitolo sullo sviluppo sostenibile e sui cambiamenti climatici sottolineando che la crescita green a basso tenore di carbonio dovrebbe rappresentare un elemento centrale del 12° Piano Quinquennale intrapreso ad aprile scorso.

La Gartner ha infatti rilevato che la nuova posizione del governo sta guidando le aziende attraverso percorsi che affrontano tematiche quali l’energia, il carbonio, l’efficienza delle risorse, lo sviluppo sostenibile e i temi dello sviluppo economico che sono però al momento ancora nelle fasi iniziali. “Mentre la consapevolezza di problematiche dell’IT verde e della sostenibilità è molto bassa nelle organizzazioni indiane, la crescente attenzione globale per l’efficienza energetica, la sicurezza energetica, le green IT e la sostenibilità sta portando la leadership esecutiva nel settore della tecnologia a monitorare, segnalare e gestire in maniera sostenibile e efficiente le risorse pratiche commerciali “, ha detto Ganesh Ramamoorthy, research director di Gartner.