• Articolo Narni, 24 luglio 2013
  • Italeaf e T.E.R.N.I. Research investono in Greenled Industry

  • L’operazione è finalizzata a porre Greenled Industry nelle condizioni di crescere in maniera consistente nel mercato dell’illuminotecnica LED di scala industriale

FACTORY2(Rinnovabili.it) – L’Assemblea degli azionisti di Greenled, società attiva nella produzione di lampade LED intelligenti, riunita in seduta straordinaria, ha deliberato in data odierna l’aumento del capitale sociale da Euro 40mila a Euro 3 milioni e la trasformazione della società da S.r.l. in S.p.A.. Il nuovo nome della società è Greenled Industry S.p.A..

In particolare, l’aumento di capitale, parte in denaro e parte in natura, è stato sottoscritto da T.E.R.N.I. Research S.p.A. da Italeaf S.p.A., quest’ultima società specializzata in accelerazione del business di startup innovative e ad alto contenuto tecnologico operanti nel settore della green industry e del cleantech. Greenled è stata la prima società a entrare, su iniziativa della società tecnologica T.S.I. S.r.l., nel network di Italeaf, da cui ha ricevuto servizi a elevato valore professionale determinanti per sostenere l’impegnativa fase di sviluppo del prodotto e l’approdo al mercato.

L’operazione consentirà di mettere Greenled nelle migliori condizioni per crescere in maniera consistente e veloce nel promettente settore dell’illuminotecnica di scala industriale e del risparmio energetico pubblico e privato. Attraverso l’aumento di capitale la società raggiunge, infatti, una capitalizzazione adeguata ad affrontare la sfida del mercato internazionale.

I nuovi spazi industriali conferiti da Italeaf, per una superficie complessiva di circa 4.000 m2 e ubicati all’interno dello storico stabilimento di Nera Montoro, permetteranno, in particolare, di attivare linee per la produzione pre-serie, prototipi e l’assemblaggio degli apparati, aree operative per i collaudi elettronici ed il testing dei corpi lampada e, infine, uno show room riservato ai prodotti industriali. Le lampade LED prodotte dalla società rappresentano una soluzione all’avanguardia, altamente scalabile e sono certificate per operare in condizioni di particolare stress termico in ambienti industriali (es. aree fusorie di acciaierie, vetrerie, cementifici, etc.) o in zone urbane ed extraurbane particolarmente esposte agli agenti atmosferici.

L’Assemblea degli azionisti, a conferma dei progetti di sviluppo della società, ha conferito al CDA la delega a deliberare successivi aumenti di capitale fino a Euro 10 milioni in 5 anni.