• Articolo Varsavia, 19 ottobre 2012
  • Un finanziamento da 230 milioni di euro

    La Polonia avvia la ristrutturazione della rete energetica

  • Grazie al sostegno della BEI la Polonia aumenterà la sicurezza della fornitura energetica nazionale garantendo il collegamento in rete ad oltre 25mila utenti all’anno

(Rinnovabili.it) – La BEI ha rafforzato il  proprio sostegno per l’aggiornamento della rete energetica di distribuzione della Polonia.

La Banca ha accordato un finanziamento da 230 milioni da restituire in 15 anni alla ENEA SA, uno dei quattro maggiori gruppi energetici polacchi, che si interesserà della manutenzione, dell’estensione e della modernizzazione delle reti elettriche del gruppo nel nord ovest del paese.

Grazie al finanziamento la società potrà portare avanti il proprio programma di investimenti nel settore della distribuzione di energia continuando a garantire l’impiego ai 40mila dipendenti attuali.

Grazie al piano di ristrutturazione sarà inoltre possibile collegare alla rete elettrica altri 25mila nuovi utenti ogni anno migliorando l’affidabilità del servizio del 30% e contribuendo a ridurre le perdite energetiche.

Anton Rop, Vicepresidente della BEI responsabile per le operazioni in Polonia, ha commentato l’accordo affermando: “Accolgo con grande favore il fatto che i fondi della BEI stiano continuando a contribuire, ora attraverso questa nuova controparte importante, all’aumento della modernizzazione e della capacità del settore energetico polacco, riaffermando l’importanza cruciale della Banca per il successo dello sviluppo economico del paese.”