• Articolo Mosca, 24 aprile 2012
  • Un quartier generale altamente efficiente

    La Russia ottiene la prima certificazione LEED

  • Si sta diffondendo anche in Russia l’interesse e l’impegno per la costruzione di nuovi edifici energeticamente efficienti

(Rinnovabili.it) – Il nascente settore edilizio russo offre importanti prospettive green. E’ questa la conclusione tratta da uno dei maggiori studi legali del paese, che vede nella costruzione di nuovi edifici la possibilità di trasformare la capitale in un paradiso dell’efficienza energetica. L’adozione di nuove norme di efficienza energetica e di standard per la costruzione di edifici green equivalenti alla certificazione LEED e BREEAM ha dato il via ad una crescita significativa del numero di edifici verdi, come dichiarato da Ksenia Bruk, un associato dello studio legale Salans di San Pietroburgo.

A livello globale il mercato dell’edilizia a emissioni zero punta a raggiungere un valore di 1,3 trilioni di dollari entro il 2035, anche se, mentre in Europa occidentale e negli Stati Uniti il concetto di edifici green ha preso piede velocemente, in altre parti del pianeta stenta a decollare. Un esempio di nuova cultura edilizia a basso impatto? Il quartier generale della Siemens a Mosca, che lo scorso mese ha ricevuto la certificazione LEED, dando forse il via ad una delle maggiori rivoluzioni energetiche del continente.

“E’ solo un piccolo passo, ma il fenomeno è in aumento e tutti ne parlano” ha dichiarato Burk. “Ci sono numerosi riconoscimenti green per gli immobili efficienti. Gli edifici russi non sono ad alta efficienza energetica, e i prezzi dell’energia sono molto bassi sin dai tempi sovietici. Ma adesso il governo vuole equiparare i prezzi nazionali dell’energia a quelli internazionali, rendendo così l’efficienza un processo fondamentale”.

Ma il panorama in Russia sta cambiando, è manifesto al momento l’interesse dei costruttori e di tutto il comparto per l’efficienza energetica degli edifici come mezzo per ottenere maggiore risparmio sia economico, sia energetico sia in termini di emissioni inquinanti.

“Nel 2005, quando abbiamo avuto le nostre prime conversazioni con i clienti in Russia, la sostenibilità non era certamente una delle priorità di eventuali sviluppatori per la costruzione di nuovi uffici”, ha aggiunto Andreas Roessler, senior sustainability consultant della Turner & Townsend, società di consulenza edile. “Ora la maggior parte degli sviluppatori e degli utenti finali sta cercando soluzioni sostenibili e l’integrazione di queste esigenze nel processo di progettazione e costruzione … Ci auguriamo che [il premio LEED] possa essere il primo di molti a venire per i nostri clienti in Russia.”