• Articolo Roma, 30 ottobre 2012
  • Ne abbiamo parlato con Francesco Zaramella, Responsabile Tecnico divisione Nuove Energie

    La tecnologia del futuro è firmata Schüco Italia

  • Il nuovo innovativo sistema Schüco Italia che integra pompa di calore e impianto fotovoltaico per la produzione di acqua calda sanitaria, riducendo al contempo consumi energetici ed economici

(Rinnovabili.it) – Se si parla di innovazione tecnologica del mondo delle costruzioni si parla di Schüco Italia, tra le recenti soluzioni sviluppate dall’azienda leader nel campo dell’involucro edilizio ad alta efficienza, trova spazio un nuovo sistema, unico sul mercato ed in grado di far dialogare la nuova Pompa di calore Schüco con l’impianto fotovoltaico.

Una soluzione capace di ottenere un risparmio energetico ai massimi livelli, destinando l’energia “pulita” proveniente dal Sole alla pompa di calore per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria, principalmente mettendo in collegamento i due sistemi grazie all’inverter Schüco, appositamente calibrato sull’impianto.

 

Per comprendere al meglio il funzionamento di questa innovativa soluzione tecnologica, ne abbiamo parlato con Francesco Zaramella, il Responsabile Tecnico della divisione Nuove Energie Rinnovabili di Schüco Italia.

 

“Abbiamo studiato una pompa di calore che si abbina ai nostri inverter”, esordisce Francesco Zaramella, “l’idea di Schüco è esattamente quella di sviluppare un prodotto in grado di spuntare i maggiori benefici possibili da quello che è l’impianto fotovoltaico. Conoscendo i nostri inverter ed il loro funzionamento abbiamo avuto la possibilità di sposare le due tecnologie in maniera sinottica, unica”.


Ed unica è anche l’efficienza energetica ed il risparmio ottenuto dagli utenti che decidono di affidarsi a questa soluzione, capace di sommare le potenzialità già proprie dei due singoli impianti, ovvero il recupero di calore per il riscaldamento e la produzione elettrica, trasformandole in una componente nuova aggiuntiva.

 

“La principale novità della nostra proposta sta nel collegamento tra i due sistemi, che ci permette di ottenere molteplici vantaggi. Prima di tutto massimizza l’autconsumo e quindi massimizza gli incentivi a disposizione del fotovoltaico; dall’altra è un prodotto ad alte prestazioni, detraibile fiscalmente e che per di più permette di utilizzare il surplus di energia proveniente dal fotovoltaico sostituendolo ai tradizionali consumi di gas, ovvero riducendo l’apporto di energia proveniente dai combustibili fossili”.

“Questo significa aumentare la quota di energia rinnovabile autoprodotta, estendendola dalla semplice produzione elettrica sino ai sistemi generalmente alimentati a gas: in questo modo, gli stessi consumi che prima venivano coperti da caldaie o da bollitori a gas, oggi possono essere sostituiti da un prodotto innovativo, che consuma poco e che, oltretutto, utilizza energia rinnovabile”.

 

Efficienza energetica ed economica


Entrando nel dettaglio, a beneficiare dell’impianto integrato tra pompa di calore Schüco e fotovoltaico, non sono solo le prestazioni degli edifici, ma anche le tasche dei proprietari, che possono ricorrere agli incentivi previsti dal Governo per promuovere la riqualificazione energetica. Sostituendo il vecchio sistema poco efficiente con la nuova pompa di calore è infatti possibile accedere alle detrazioni fiscali del 55%, mentre l’impianto fotovoltaico può beneficiare degli inventivi previsti dal Quinto Conto Energia, recuperando in pochi anni il costo complessivo dell’intero intervento; senza dimenticre il “premio per l’autoconsumo” prevista dal Conto Energia per la parte di energia prodotta ed utilizzata in loco, senza reimmetterla in rete.

 

“E’ un prodotto pensato per l’utenza residenziale – sottolinea Zaramella – destinato alle famiglie tradizionali da 3, 4, 5 persone e che si abbina facilmente agli impianti installati, consentendo di riscaldare una quantità di acqua sanitaria tale da soddisfare il fabbisogno energetico dell’intera famiglia per tutto l’anno”.

Un calore pulito e senza emissioni di Co2, che tra l’altro grazie alla pompa di calore, permette un miglioramento della qualità dell’aria del locale nel quale è installata, deumidificando e ventilando naturalmente gli ambiti solitamente destinati a garage o cantina.

“Grazie al nostro inverter la pompa di calore riesce ad accumulare ancora più energia proveniente dal fotovoltaico e nei momenti in cui la temperatura supera i 45-50° di funzionamento, dove le tradizionali pompe di calore rendono poco a causa della necessità maggiore di energia elettrica,  la nostra pompa di calore va a funzionare pescando direttamente dall’impianto fotovoltaico, e quindi utilizzando esclusivamente energia rinnovabile”.


Dunque la combinazione sicura dei sistemi Schüco permette di minimizzare i costi energetici utilizzati all’interno delle mura domestiche, prestando al contempo un occhio di riguardo alla sicurezza ed alla salvaguardia ambientale, nonché al benessere delle generazioni future.