• Articolo Roma, 12 dicembre 2011
  • Firmato protocollo d’intesa per mettere a punto attività di collaborazione

    Legambiente e Terna: quando la rete elettrica incontra l’ambiente

  • Insieme analizzeranno le ipotesi di localizzazione di nuove linee di distribuzione che attraversano aree sensibili del territorio nazionale

(Rinnovabili.it) – Legambiente e Terna lavoreranno insieme per lo sviluppo sostenibile della rete elettrica italiana. E’ di oggi, infatti, l’annuncio di un protocollo d’intesa fra società di distribuzione e associazione ambientalista dedicato alla salvaguardia della risorsa ambientale italiana. Il neo accordo servirà infatti mettere a punto attività di collaborazione inerenti sia il Piano di Sviluppo (PdS) di Terna sia le fonti energetiche rinnovabili.

L’intesa, della durata di oltre due anni, servirà a dare massima priorità all’aspetto ambientale nei piani di sviluppo dell’infrastruttura elettrica nazionale, considerando l’integrazione territoriale delle opere programmate una priorità assoluta, e a promuovere, di conseguenza, tutte le iniziative di informazione necessarie a diffondere e accrescere la cultura della Sostenibilità in campo energetico. Il piano operativo inizierà con uno scambio di informazioni e pareri su temi di comune interesse; quindi Terna predisporrà analisi tecniche volte a misurare l’integrazione territoriale e ambientale delle opere previste nel PdS 2012 e 2013 e analizzerà, insieme a Legambiente, le ipotesi di localizzazione delle nuove linee aprendo all’ipotesi di azioni di mitigazione e compensazione per ridurre al minimo l’impatto visivo e ambientale delle stesse.

Inoltre, assieme realizzeranno analisi, studi sullo stato dell’arte e scenari di sviluppo del settore delle fonti rinnovabili che integrino prima di tutto i dati relativi agli interventi di connessione alla rete. “L’espansione delle energie rinnovabili negli ultimi anni ha determinato una significativa crescita tecnologica e occupazionale del Paese –  ha dichiarato il Presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza. – Per continuare sulla strada dello sviluppo è necessario un adeguato potenziamento della rete che deve avvenire nel rispetto dell’ambiente e del paesaggio”.