• Articolo Milano, 14 settembre 2011
  • L’ass. Raimondi anticipa i contenuti del provvedimento regionale

    Lombardia: un core di edilizia verde per il nuovo Piano Casa

  • Contributi extra per chi costruirà o amplierà il proprio appartamento puntando sulle moderne tecnologie per il risparmio energetico

(Rinnovabili.it) – Le scelte a favore dell’efficienza energetica vanno premiate. La pensa così la Regione Lombardia decisa a introdurre misure di incentivazione per l’edilizia sostenibile ed energeticamente efficiente nel nuovo Piano casa regionale. Il rilancio del Piano avverrà puntando dunque su premialità aggiuntive concesse a quanti costruiranno o amplieranno il proprio appartamento avvalendosi delle moderne tecnologie per il risparmio energetico. Via libera dunque a valvole sui caloriferi, caldaie a condensazione, solare termico e alla termoregolazione e contabilizzazione autonoma del calore per cui arriverà l’obbligo dal 1 agosto del prossimo anno. Come ha spiegato l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Reti Marcello Raimondi che è dal convegno ‘Efficienza energetica” di Confindustria “Le caldaie più potenti e vecchie e, in seguito, anche le altre, dovranno dotarsene e questo vale per tutti gli impianti al servizio di più unità immobiliari, anche se già esistenti”.
Il programma, che sarà approvata entro dicembre 2011, pone particolare attenzione ad un requisito che è divenuto ormai segno distintivo della regione vale a dire la certificazione energetica. “Questa è la strada per rilanciare l’edilizia – ha continuato Raimondi -. Per primi in Italia, e fra i primi in Europa, abbiamo già certificato 600.000 edifici, ingenerando un processo virtuoso, anche perché viene messo in evidenza quanto si spreca, in termini di energia, in ciascuna famiglia e impresa”.