• Articolo Rabat, 5 ottobre 2012
  • Un finanziamento per la R&S

    Marocco: dalla BEI 100 mln per 7 tecnopoli

  • Arriva dalla BEI il sostegno all’innovazione e allo sviluppo tecnologico del Marocco in vista dell’integrazione economica e della crescita del paese

(Rinnovabili.it) – Arriva dalla BEI il finanziamento del valore di 100 milioni di euro riservati all’adeguamento e allo sviluppo di nuovi tecnopoli in Marocco. Fattore chiave dello sviluppo economico e della competitività, l’innovazione sta portando il paese all’integrazione nell’economia mondiale. Per portare avanti il programma MEDZ, filiale della CDG Développement, ha firmato ieri l’accordo con la Banca europea per gli Investimenti che andranno a rafforzare la conoscenza nazionale e la possibilità di offrire servizi alle imprese.

Nello specifico il progetto per la realizzazione dei 7 nuovi tecnopoli si impegna a fornire infrastrutture e servizi a livello internazionale atti a sostenere lo sviluppo e la competitività,  tenendo sempre al centro dei progetti le esigenze della Ricerca e dello Sviluppo.

 

Al termine della cerimonia della firma Anas Alami Houir della MEDZ ha osservato: “La firma di questo accordo è un segno di fiducia rivolto alla MEDZ e più in generale al Gruppo CDG, alla realizzazione di progetti emblematici in grado di supportare in modo sostenibile le strategie settoriali e di accelerare i progressi.  (…) . “

Da parte sua, il signor Philippe de Fontaine Vive, Vicepresidente della BEI, ha accolto con favore l’assegnazione di questo prestito alla MEDZ: “Questo finanziamento conferma il ruolo di catalizzatore e di finanziatore che la BEI svolge per importanti progetti di innovazione a lungo termine. (…) La sinergia ricerca-istruzione e industria è la spina dorsale dello sviluppo economico e della competitività. E’ più di una occasione e rappresenta un’opportunità unica per i giovani.”