• Articolo Roma, 16 aprile 2012
  • Un fondo del Minambiente

    POIn Energia: 100 mln per l’efficienza del sud Italia

  • Il Minambiente assegna i fondi per l’efficientamento energetico a 84 comuni del meridione che contano meno di 15mila abitanti scelti tra i 700 che hanno presentato domanda

(Rinnovabili.it) – Saranno 84 i comuni del sud della penisola a beneficiare del Fondo POIn Energia. Il Ministero dell’Ambiente ha concluso le valutazioni esaminando tutti i progetti presentati e scegliendo a quali verranno assegnati i 100 milioni per interventi di efficientamento energetico per scuole, municipi, strutture sportive ed altri edifici pubblici.

Al bando hanno partecipato circa 700 comuni per un totale economico degli interventi, che ammontano a 800 milioni di euro, per progetti che sono stati classificati come di elevata innovazione tecnologica, valorizzati per l’impegno e l’interesse nell’impiego di materiali ad alta compatibilità ambientale.

Inferiori a 15mila abitanti, i comuni elencati rappresentano a tutti gli effetti lo scheletro dell’economia del meridione spesso realtà in cui viene riconosciuto anche il pregio architettonico, artistico e culturale.

Grazie agli interventi, che il Minambiente finanzierà sfruttando i fondi strutturali della programmazione 2007-2103 (POIn Energia) sarà possibile ottenere in breve tempo una sostanziale riduzione dei consumi energetici, riducendo al contempo l’inquinamento e l’importo delle bollette che gravano sui bilanci comunali.

“Gli investimenti per l’efficienza energetica – ha sottolineato il ministro dell’ambiente Corrado Clini – rappresentano il primo, fondamentale tassello della transizione verso economie locali a bassa intensità di carbonio strutturando sistemi territoriali ed elevate prestazioni energetiche in grado di trainare la green economy. Questi interventi inoltre innescano processi virtuosi presso le pubbliche amministrazioni che possono accedere alle risorse solo proponendo progetti di elevata qualità e mettendo in campo adeguate soluzioni tecniche e amministrative”.