• Articolo Roma, 11 ottobre 2019
  • Riqualificazione energetica PA, ok a interventi per 97mln di euro

  • Il Ministero dello Sviluppo economico e quello dell’Ambiente hanno approvato il PREPAC per il 2018: finanziati 56 progetti in grado di tagliare i consumi degli immobili pubblici

riqualificazione energetica

Foto di annca da Pixabay

 

Passi avanti per il programma di riqualificazione energetica italiano dedicato agli edifici della pubblica amministrazione

(Rinnovabili.it) – Gli interventi di riqualificazione energetica edilizia della P.A. centrale procedono ad un ritmo superiore a quello richiesto dall’Unione Europea. È quanto fa saper il Ministero dello Sviluppo economico italiano annunciando una nuova tranche di progetti d’efficientamento. Ieri, infatti il Dicastero ha approvato, assieme al Ministero dell’Ambiente, il Programma di riqualificazione energetica degli immobili della pubblica amministrazione centrale (PREPAC) per i 2018. Il piano, lanciato nel 2016, ha l’obiettivo di efficientare almeno il 3 per cento annuo della superficie utile del patrimonio edilizio dello Stato. A questo scopo è stato previsto un budget complessivo di 355 milioni di euro complessivi, e annualmente sono approvati nuovi progetti e le risorse per sostenerli provenienti dal bilancio totale.

 

E ogni anno viene definita una graduatoria  annuale  delle  proposte  di  intervento presentate dalle PA, secondo precisi criteri di valutazione:

  • minor valore del rapporto tra  costo  ammissibile  totale  del progetto, in euro, e risparmio  energetico  stimato  nell’arco  della vita tecnica dell’intervento, in kWh (a questo criterio è attribuito un peso del 60%);
  • ammontare, rispetto al costo ammissibile totale del  progetto, di eventuali  forme  di  cofinanziamento  anche  mediante  ricorso  finanziamenti tramite terzi (peso del 30%);
  • minor  tempo  previsto  per  l’avvio  ed   il   completamento dell’intervento (peso del 10%).

 

In caso di ex-aequo è assegnato un fattore di priorità agli interventi che prevedano la  riqualificazione contestuale dell’involucro edilizio e degli impianti tecnici o di  una pluralità di edifici.

 

>>Leggi anche CappottoMio, l’isolamento termico a cappotto che protegge i condomini<<

 

L’ultimo ok assetto al PREPAC, si riferisce alle proposte selezionate nel 2018: 56 progetti di cui 10, in particolare, valutati come esemplari. Che significa? Che secondo le valutazioni di ENEA, GSE e dell’Agenzia del Demanio, su questi dieci immobili gli interventi di riqualificazione energetica saranno in grado di garantire un risparmio superiore al 50 per cento rispetto i consumi dell’anno precedente. Per finanziare le misure di efficientamento 2018 sono stati stanziati circa 97 milioni di euro, che si aggiungono i 172,2 milioni già allocati negli anni precedenti.

La realizzazione dei progetti finanziati dal PREPAC, sottolinea il Ministero dello Sviluppo, consentirà di riqualificare una superficie complessiva di circa 2,7 milioni di metri quadrati.

 

>>leggi anche Rapporto efficienza energetica: con ecobonus risparmiati 100 TWh<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *