• Articolo Parigi, 22 ottobre 2018
  • Efficienza energetica, può ridurre la bolletta mondiale di 500mld

  • La IEA delinea una strategia globale incentrata su ciò che i governi possono fare per ottenere i benefici economici, sociali e ambientali di una maggiore efficienza energetica

Efficienza energetica

 

 

Come sfruttare i vantaggi dell’efficienza energetica

(Rinnovabili.it) – Ridurre le emissioni del comparto energetico imparando a usare meno e meglio l’energia: lo strumento dell’efficienza energetica può fare la differenza nel percorso di decarbonizzazione dell’economia mondiale e l’Agenzia internazionale dell’Energia (IEA) è interessata a mostrare il come. Nel suo nuovo report Energy Efficiency 2018, la IEA presenta la sua Strategia Mondiale dell’efficienza, percorso articolato che identifica le opportunità, lì dove presenti, e stabilisce le politiche da mettere in atto per sfruttarle. Secondo il report, la gestione razionale di elettricità e calore consentirebbe al mondo di ricavare dal settore energetico il doppio del valore economico attuale. Ciò significherebbe riuscire a ridurre le bollette dei consumatori di oltre 500 miliardi di dollari l’anno, a livello globale, assicurando ai Paesi una minore necessità di importare l’energia e un livello di inquinanti più basso.

 

Mentre vari Paesi sono dotati di diverse risorse energetiche – che siano petrolio, gas, energia eolica, solare o idroelettrica – tutti possiedono un potenziale di efficienza energetica”, ha spiegato Fatih Birol, direttore esecutivo della IEA. “Il nostro studio dimostra che le giuste politiche di efficienza potrebbero da sole consentire al mondo di raggiungere oltre il 40% dei tagli delle emissioni necessari per raggiungere i suoi obiettivi climatici senza richiedere nuove tecnologie. Grazie alla sua importanza cruciale nella costruzione di un futuro sicuro e sostenibile, l’Agenzia lo considera il ‘primo combustibile’”.

 

>>Leggi anche Legge di bilancio 2019: un altro anno di vita all’ecobonus<<

 

In realtà il mondo mostra di aver preso la direzione contraria: i trend di settore mostrano un indebolimento degli sforzi politici per promuovere i risparmi energetici negli ultimi anni. In altre parole, i miglioramenti nell’uso dell’energia stanno rallentando e ciò ha diretto effetto sulla crescita della domanda elettrica e termica. Eppure, sottolinea la IEA, esistono diverse opportunità di efficienza energetica che non solo fanno affidamento a tecnologie già esistenti ma sono anche tutte redditizie. L’Agenzia le ha raccolte nella sua strategia, offrendo un programma ai singoli governi per migliorare le loro economie e ridurre le loro emissioni. “Sappiamo – prosegue Birol – che c’è un interesse per soluzioni mirate, ed è questo quello che offre la Strategia Mondiale dell’efficienza […] chiediamo ai governi di dare la priorità alle azioni che possono aiutarli a raggiungere i loro obiettivi energetici e climatici”.

 

>>Leggi anche Risparmio energetico nei condomini: i vantaggi dell’ecobonus<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *