• Articolo Madrid, 21 dicembre 2012
  • 4 milioni di persone in difficoltà

    Spagna: il 10% della popolazione è in fuel poverty

  • Il 10% degli spagnoli non riesce a garantire alla famiglia il giusto riscaldamento domestico e la giusta efficienza energetica in casa

(Rinnovabili.it) – Circa 4 milioni di spagnoli, ovvero il 10% della popolazione totale, vive in condizioni di fuel poverty, con difficoltà economiche che rendonoimpossibile garantire alla famiglia il giusto riscaldamento in casa durante il periodo invernale. A diffondere i dati la relazione finale dell’Osservatorio per la Sostenibilità della Spagna (OSE), che riferisce sulle tematiche inerenti la sostenibilità ambientale spagnola. Il rapporto dedica un intero capitolo all’energia messa in relazione allo sviluppo sostenibile rispettando il filo conduttore del 2012, anno Onu dell’energia sostenibile per tutti. Nelle pagine l’importanza dello sviluppo e dell’accesso diffuso delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica ricordando che al mondo ancora 1,4 miliardi di persone non hanno accesso all’elettricità mentre 3 miliardi dipendono dalla biomassa tradizionale.

 

Ma anche in paesi sviluppati come la Spagna la carenza di energia ha un peso notevole. Secondo le stime la povertà energetica sarebbe anche la causa di parte dei decessi e attualmente sta causando un numero di decessi prematuri superiore agli incidenti stradali.

L’aumento del livello di dipendenza energetica è un altro criterio elencato nel rapporto nel quale Luis Jiménez Herrero, direttore esecutivo dell’OSE ha rilevato una inversione di tendenza rispetto agli ultimi anni. “Va nella direzione opposta rispetto al consolidamento di un modello energetico che garantisca una somministrazione efficiente, nel pieno rispetto dell’ambiente”, ha dichiarato Herrero, che ha detto “l’attenzione sulle fonti energetiche rinnovabili, con un incentivo di regolamentazione è la via della soluzione per cambiare modello energetico. ”