• Articolo Londra, 7 febbraio 2013
  • Un programma governativo della durata di 4 anni

    Uk: gli edifici pubblici puntano al risparmio energetico

  • Grazie ad un accordo con il GPS ospedali, basi militari e altri edifici pubblici parteciperanno al programma per migliorare l’efficienza energetica

(Rinnovabili.it) – L’efficienza energetica è entrata a far parte anche del settore pubblico britannico. Grazie alla firma di alcuni contratti stipulati con il Government Procurement Service (GPS)  il mercato nascente della gestione della domanda energetica ha ricevuto un notevole impulso che andrà a migliorare le condizioni e i consumi negli edifici pubblici, negli ospedali, nelle basi militari e nelle università nei momenti di picco della domanda.

A dare sostegno agli accordi il GPS, che con alcune compagnie britanniche esperte di smart grid si occuperà di gestire e rimodulare la portata della rete nazionale organizzando anche un sistema di back up energetico di emergenza, funzionali alla riduzione della tensione sulla rete nazionale.

Tutti i siti che decideranno di partecipare al programma di miglioramento dell’efficienza energetica riceveranno un bonus che potrà essere investito in ristrutturazioni degli edifici, mentre i partner del progetto offriranno audit energetici e tecnologie a supporto dei miglioramenti come smart meter  per il controllo dei nuovi consumi.

Attualmente il settore pubblico e gli edifici del governo utilizzano il 10% dell’energia consumata in Uk, con un alto potenziale di miglioramento degli standard.

“Scalare i costi energetici generali non solo richiederà programmi di sostegno che aiutino a limitare il consumo di energia elettrica senza interferire con il funzionamento delle strutture e contribuendo a mantenere in positivo i bilanci per sostenere veramente l’economica del paese” ha dichiarato Scott Buckleton, del GPS.