• Articolo Londra, 8 ottobre 2012
  • Una missione commerciale del ministro Barker

    Uk: il mercato delle rinnovabili africane per lo sviluppo futuro

  • Rafforzare l’economia nazionale e favorire lo sviluppo energetico dell’Africa. Questo lo scopo della missione del Ministro britannico in Africa

(Rinnovabili.it) – Aiutare i paesi in via di sviluppo e trarre vantaggi climatici ed economici dalle iniziative. Questo quanto suggerito dal Ministro britannico per il cambiamento climatico Greg Barker che vede nel supporto alle attività economiche africane da parte delle imprese verdi britanniche un’opportunità di crescita economica e di sviluppo di nuovi progetti a basso impatto ambientale.

La settimana scorsa il ministro Barker si è recato in Etiopia, Tanzania e Kenya per una missione commerciale accompagnato dai rappresentanti di 20 aziende del settore eolico, idroelettrico, fotovoltaico, geotermico insieme ad ingegneri e finanziatori. Il Ministro, rimasto colpito durante la conferenza di Durban dall’enorme potenziale energetico ancora non sfruttato nella regione, sta studiando delle strategie di finanziamento ad hoc per il paese, piani che siano vantaggiosi sia a livello energetico che economico per entrambe le realtà. Solamente il Kenya, ha fatto sapere Barker, sta lavorando al momento per aumentare il proprio Gigawatt di potenza green istallata portandolo a 18 entro il 2030 anche grazie ai progetti per lo sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili che sono attualmente in costruzione. Barker ha anche sottolineato come l’Etiopia sia al momento una delle economie in più rapida crescita al mondo, con una media dell’8-10% della crescita negli ultimi 10 anni facendo così aumentare del 60% le esportazioni britanniche nel paese.

 

Ma mentre il potenziale di crescita economica ed energetica appare così elevato la realtà evidenzia importanti carenze in termini di connessioni alla rete elettrica nazionale.

“L’opportunità è enorme se si dà uno sguardo alla dimensione dei mercati…per le energie rinnovabili su larga scala e per il miglioramento dell’energia distribuita”, ha detto Barker. “Questi paesi hanno preso un chiaro impegno atto a guidare la prosperità e sfruttare l’energia rinnovabile e la crescita a basse emissioni di carbonio” ha dichiarato il ministro proseguendo “Vogliamo usare il fondo per il clima da 4,5 miliardi di dollari del Regno Unito per aiutare i paesi a combattere il cambiamento climatico, ma anche per portare valore alle imprese UK “, ha detto.