• Articolo Londra , 3 ottobre 2011
  • Sfiorato il 10% della produzione nazionale

    Uk, la produzione di elettricità green è da record

  • L’energia elettrica prodotta da FER arriva a toccare il 9,6% della produzione Uk. Il contributo maggiore arriva dall’eolico, per cui la Scozia è il produttore maggiore

(Rinnovabili.it) – Le rinnovabili britanniche segnano il record sfiorando il 10% del mix totale. Nel secondo trimestre dell’anno in corso le fonti energetiche alternative hanno coperto il 9,6% della produzione energetica totale, rispetto al 6,3% dello stesso periodo dell’anno precedente. Il merito? Secondo il documento pubblicato dal Dipartimento dell’Energia e del Cambiamento Climatico (DECC) sarebbe dell’aumento dell’intensità del vento e dalla crescita della capacità del settore energetico di produrre elettricità low carbon. “Abbiamo raggiunto un livello storico” ha dichiarato Gordon Edge, Direttore della policy per RenewableUK “Queste statistiche dimostrano che l’industria del vento sta dando uno straordinario contributo all’approvvigionamento energetico del paese…questo servirà a stabilizzare il prezzo dell’energia, a creare decine di migliaia di posti di lavoro e a sostenere lo sviluppo di una nuova economia low carbon”.

Dal rapporto si evince infatti che il 46,4% della quota di energia green prodotta deriva dal settore eolico, che ha supportato il fabbisogno energetico di circa 4 milioni di abitazioni del Regno Unito, come affermato da Edge. Anche l’idroelettrico ha fatto la sua parte aumentando la produzione del 75% e portando il totale a 3,04 TWh rispetto all’anno precedente. Cresciuta notevolmente anche l’elettricità generata dalle centrali nucleari con un aumento del 38% e un contributo di produzione pari al 21% del totale generato nel paese, equivalente al carbone. Nonostante la crescita della produzione di energia a bassa emissione di carbonio, il gas rappresenta ancora una quota del 44% del totale, con una percentuale che però è scesa rispetto al 53% dello scorso anno portando la produzione al 18% (36,3 TWh). Buoni anche i numeri del consumo energetico, sceso dell’1,6%, segno di una maggiore attenzione a sprechi e dispersioni di elettricità. Entrando nel particolare il rapporto evidenzia che la maggior parte dell’energia green prodotta in Uk proviene dalla Scozia, leader nell’eolico.