• Articolo Londra, 5 aprile 2013
  • Nuovo piano dell'Office of Gas and Electricity Markets

    Ofgem: 31 mld per la ristrutturazione della rete energetica Uk

  • Con un massiccio piano di investimenti l’Ofgem prevede la ristrutturazione della rete energetica britannica entro il 2021

(Rinnovabili.it) – Sta per diventare effettivo il il nuovo regime imposto dall’Ofgem britannico del valore di 31 miliardi di sterline che permetterà agli operatori energetici di rete di portare avanti le revisioni della rete ottenendo la diminuzione delle emissioni inquinanti.

Il nuovo sistema di controllo dei prezzi, noto come RIIO o Revenue= Incentives + Innovation + Outputs, determina quanto le società come la National Grid possono far pagare i propri servizi fino al 2021. I controlli sono stati impostati per sostenere i piani di investimento presentati da imprese di rete che includono le proposte di aggiornamento e di estensione per un valore di 7 miliardi di sterline necessari all’adeguamento della rete ad alta tensione della Scozia, un aggiornamento del valore di 15,5 miliardi e l’estensione delle reti ad alta tensione in Inghilterra e Galles, e un adeguamento da 8,7 miliardi per le reti a del gas nel Regno Unito. Una portavoce di Ofgem ha detto uno dei principali obiettivi del nuovo investimento è stato quello di “facilitare la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio”.

“Abbiamo bisogno di aggiornare gran parte della griglia che per la maggior parte risale a 50 anni fa e deve essere sostituita”, ha spiegato la portavoce dell’Ofgem. “Ma questo accordo con le rete di aziende riconosce anche che abbiamo bisogno di nuovi collegamenti.”

L’Ofgem rassicurando i consumatori ha riferito che gli adeguamento avranno un impatto minimo sulle bollette energetiche, che dovrebbe aggirarsi intorno alle 12 sterline annue a famiglia.