• Articolo Perugia, 13 febbraio 2012
  • Si completa il pacchetto verde messo a disposizione del business umbro

    Umbria: 5 mln euro per lo sviluppo del green-tech

  • La Giunta regionale approva linee guida e ripartizione delle risorse del bando rivolto a piccole e medie imprese pronte ad innovarsi e investire nelle tecnologie “verdi”

(Rinnovabili.it) – Nuovo sostegno finanziario al tessuto produttivo della Regione Umbria. L’amministrazione territoriale ha stanziato 5 milioni di euro, finanziati con fondi europei, nei programmi di sovvenzionamento delle PMI che decideranno di investire nelle tecnologie verdi. L’iniziativa si rivolge alle imprese di nuova costituzione, in particolare quelle create da giovani e donne, e a tutte quelle intenzionate a diversificare o riconvertire le loro produzioni a favore di fonti rinnovabili e risparmio energetico.

“La Giunta regionale ha stabilito di incrementare le risorse inizialmente previste per questo nuovo bando, portandole da 3 milioni e mezzo a 5 milioni di euro – ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo economico Vincenzo Riommi – poiché riteniamo prioritario stimolare e sostenere con sempre maggior efficacia le scelte di investimento degli operatori lungo la direttrice di sviluppo della ‘green economy’. Con questo nuovo strumento intendiamo favorire una riconversione delle produzioni esistenti verso quelle legate alle tecnologie verdi nel campo dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili, incentivando ricerca, innovazione di processo e di prodotto”. Nel dettaglio 4 milioni di euro saranno destinati a programmi di investimento per la realizzazione di apparecchiature o macchinari per la produzione di energia da fonti rinnovabili ad alto grado di innovazione e a quelli per la produzione di componenti e sistemi per la gestione e il controllo dei consumi energetici; il restante milione di euro servirà ad avviare un primo progetto pilota per la promozione di “start up” ad alto contenuto tecnologico.