• Articolo Perugia, 16 dicembre 2011
  • Attraverso lo Strumento di Attuazione Regionale del POR FESR 2007-2013

    Umbria- Enel, si collabora su smart grid e rinnovabili

  • La collaborazione mira a sviluppare l’innovazione e la ricerca scientifica applicata agli usi ottimali dell’energia. Fari puntati su nuove tecnologie e servizi di potenziamento della rete elettrica

(Rinnovabili.it) – La Regione Umbria e l’Enel collaboreranno su efficienza energetica e rinnovabili. E’ stato firmato ieri, a Palazzo Donini, il protocollo d’intesa che definisce la strategia di cooperazione verde tra amministrazione locale e società energetica. Le finalità del progetto sono quelle di riuscire a promuovere un uso efficiente dell’energia e una produzione green d’eccellenza operando, in particolar modo, attraverso interventi che sfruttino le potenzialità energetiche territoriali.

Smart grids, mobilità elettrica, idroelettrico, eolico, solare e biomasse di origine vegetale certificata: questi i campi su cui Enel e Regione Umbria intavoleranno un discorso comune nel rispetto delle rispettive competenze. Nel dettaglio, l’intesa prevede di favorire lo studio e il miglioramento dei processi tecnologici legati al comparto delle rinnovabili e di promuovere la realizzazione di impianti di cogenerazione, le misure finalizzate a sostenere il collegamento alla rete elettrica, nel minor tempo possibile, degli impianti alimentati da FER e quelle per migliorare l’efficienza energetica sul territorio umbro, anche attraverso progetti specifici per la riduzione dei consumi all’interno degli edifici pubblici. “La Regione Umbria – ha affermato l’assessore regionale all’ambiente Silvano Rometti – in coerenza con i propri strumenti di pianificazione intende collaborare in sinergia con tutti i soggetti che a diverso titolo perseguono, in materia di fabbisogno energetico e di riduzione dell’impatto ambientale, gli stessi obiettivi, con modalità trasparenti e non discriminatorie. La Regione Umbria, con la Strategia regionale per la produzione di energia da fonti rinnovabili 2011-2013, in attesa della ripartizione regionale dell’obiettivo nazionale (Burden sharing), ha fissato un primo obiettivo di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili pari a 205 GWh da conseguire entro il 2013″.