• Articolo Washington, 5 marzo 2012
  • Un rapporto della Deutsche Bank e dalla Rockefeller Foundation

    Usa: con l’efficienza energetica il risparmio è di un trilione di dollari

  • Una indagine congiunta ha analizzato le possibilità di intervento e di investimento nel settore edilizio Usa per provvedere ad un risparmio economico che in 10 anni raggiungerà il trilione di dollari

(Rinnovabili.it) – Da un rapporto redatto congiuntamente dalla Deutsche Bank e dalla Rockefeller Foundation appare chiaro che gli Stati Uniti, e quindi l’amministrazione Obama, necessitano di nuovi strumenti di finanziamento per valorizzare e diffondere il risparmio energetico.

Dall’analisi l’invito a studiare nuovi strumenti e nuovi modelli di investimento e finanziamento che incoraggino imprese e i privati a investire per ridurre i consumi con un guadagno notevole.

Analizzando i potenziali investimenti, utili per rinnovare energeticamente gli edifici statunitensi, il report conclude che impiegando 279 miliardi per la ristrutturazione edile di abitazioni e imprese private si potrebbe ottenere un risparmio superiore al trilione di dollari nell’arco del prossimo decennio, periodo nel quale si potrebbe anche contare la formazione di 3,3 milioni di nuovi posti di lavoro.

Un programma nazionale di retrofit, si legge nel documento, potrebbe portare al risparmio del 10% elle emissioni attualmente registrate, considerando che attualmente il settore edilizio è causa del 40% del rilascio globale di inquinanti.

Judith Rodin, presidente della Fondazione Rockefeller, ha dichiarato di sperare che i risultati possano realmente aiutare le aziende a realizzare i benefici connessi alle misure di efficienza energetica. “Tecnologie collaudate sono in grado sia di ammodernare gli edifici sia di risparmiare energia e – ancora più importante in questi tempi economicamente difficili – hanno il potenziale per creare un gran numero di posti di lavoro”, ha specificato. “Con il rilascio di questa nuova relazione, che illustra sia le possibilità di investimento sia le opportunità di lavoro, sono fiduciosa che questo mercato possa raggiungere il suo pieno potenziale”.