• Articolo Washington DC, 14 ottobre 2011
  • Una collaborazione green

    USA-Corea: vincono le clean technology

  • Continua la collaborazione fra Stati Uniti e Corea, firmato lunedì accordo su ricerca e sviluppo di nuove tecnologie, utili ad una maggiore diffusione delle energie green.

(Rinnovabili.it) – Verterà sulla ricerca e sviluppo di nuove tecnologie nel campo delle energie pulite l’accordo firmato lunedì scorso tra il Segretario del DOE, Steven Chu, e il Ministro dell’Economia della Repubblica coreana, Joong-Kyung Choi. Dalla Clean Energy Technology Partnership stretta tra la Corea e gli Stati Uniti ci si apsetta una stretta collaborazione nella R&S, soprattutto in settori come l’efficienza energetica, le energie rinnovabili, le smart grid, il trasporto sostenibile, la cattura e stoccaggio del carbonio e i sistemi di stoccaggio dell’energia.

Attraverso incontri, seminari e workshop, i ricercatori provenienti dai due paesi potranno scambiarsi conoscenze scientifiche e nuove tecnologie al fine di promuovere progetti condivisi nell’ambito delle clean technology. “L’accordo consentirà agli Stati Uniti e alla Repubblica di Corea di ampliare la nostra già fruttuosa cooperazione bilaterale in materia di energia pulita”, ha detto il segretario Chu. “Lavorando insieme nel raggiungimento dei comuni obiettivi nel settore delle energie pulite saremo in grado di favorire un tipo di innovazione che ci aiuterà creando al contempo nuove opportunità lavorative in entrambe le nazioni”. La collaborazione fra i due paesi conta infatti numerosi iniziative multilaterali, tra cui il Major Economies Forum, il Clean Energy Ministerial, l’International Energy Agency. USA e Corea, inoltre, lavoreranno insieme anche per la promozione degli obiettivi di green economy alla Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile, Rio +20 prevista per giugno 2012.